Entroterra, Home — 28 febbraio 2014 alle 13:28

ASSOCIAZIONE LIGURE OLIVICOLTORI: L’IMPORTANZA DELLA NUTRIZIONE FOGLIARE

Predisposte tre aree dimostrative, una nella zona di Pontedassio, una nella zona di Pietrabruna e una nella zona di Pigna

di Selena Marvaldi

oliveL’associazione ligure olivicoltori grazie al progetto presentato ai sensi del regolamento 1220/2011 sta avviando da tempo per l’olivo una serie di prove finalizzate alla valutazione dell’effetto di concimazioni fogliari.

Sono state predisposte tre aree dimostrative, una nella zona di Pontedassio, una nella zona di Pietrabruna e una nella zona di Pigna, dove si sono svolte alcune prove di concimazione fogliare, controllando periodicamente il contenuto di elementi nutritivi all’interno della pianta e alla raccolta le rese e la qualità dell’olio, al fine di valutare l’effetto di tale pratica sulle cultivar di olivo e nelle condizioni ambientali specifiche della Liguria

La nutrizione fogliare offre il vantaggio di intervenire svincolandosi dal potere tampone del terreno e, in certa misura, dalle disponibilità irrigue ed è molto efficace in considerazione del fatto che la foglia rappresenta il cuore del metabolismo della pianta. Questa modalità di nutrizione della pianta offre il vantaggio di intervenire con prodotti mirati per le diverse fasi fenologiche, ottenendo risultati immediati.
Esistono oggi in commercio prodotti fogliari miscibili con larga parte dei fitofarmaci, che non causano alcun effetto fitotossico e sono utilizzabili anche a dosi elevate.
Certamente l’unità fertilizzante dei concimi fogliari è più costosa di quella dei concimi tradizionali, ma le ridotte quantità necessarie e il minor impatto ambientale in termini di inquinamento la rendono preferibile. Inoltre la nutrizione fogliare permette di intervenire in modo mirato e razionale in tutte le varie fasi del processo di produzione. Quindi, ad esempio, se una volta giunti alla fioritura non si dovesse constatare una buona allegagione il programma di concimazione può essere interrotto, ottenendo un risparmio economico considerevole.
Particolare riguardo sarà dato all’aspetto economico della nuova pratica introdotta presso le aziende nonché l’impatto che tale tecnica avrà sulla produzione quali-quantitativa delle olive da olio e da mensa.

Venerdi 7 marzo l’ALO organizza un seminario sulla concimazione fogliare dell’uliveto che si terrà nel Frantoio Dol Va Pre in via Dolcedo ad Imperia alle ore 9:00.

Gli argomenti verranno trattati direttamente dal Dott. Cosimo Cavallo  dell’Ispettorato fitosanitario e servizi all’agricoltura della regione Puglia.

Per qualsiasi informazione contattare la Dott.ssa Alessandra Enrico allo 0183 291801