Attualità, Home — 17 luglio 2017 alle 19:35

IMPERIA. CRISI POLITICA. ANTONIO DE BONIS (PD) SI SCAGLIA CONTRO I CONSIGLIERI PALMA E SAVIOLI: “DIMISSIONI? UNA VIGLIACCATA. NON FIRMEREMO”/L’INTERVISTA

Non usa mezze misure, come è nel suo stile, Antonio De Bonis, segretario cittadino del Partito Democratico,
per commentare le paventate dimissioni dei consiglieri di “Per Imperia” Alessandro Savioli e Susanna Palma

di Redazione

collage_bonis_dimiss_saviol

“Quella di Savioli e della Palma è una vigliaccata”. Non usa mezze misure, come è nel suo stile, Antonio De Bonis, segretario cittadino del Partito Democratico, per commentare le paventate dimissioni dei consiglieri di “Per Imperia” Alessandro Savioli e Susanna Palma, con la successiva chiamata a raccolta dei colleghi con l’obiettivo di far cadere l’amministrazione Capacci.

“Questi due erano ‘civici’, schifati da politica, quando si sono candidati alla scorsa tornata elettoraleha dichiarato De Bonis, contattato da ImperiaPost - Ora sono invece diventati politici  pronti candidarsi con il centrodestra. A quanto pare le minacce provenienti dal centrodestra hanno colpito nel segno. La paura di rimanere esclusi dalla prossima tornata elettorale sta vicendo su tutto”.

“Non puoi pensare di fare, tu, membro della maggioranza, il promotore di una raccolta firme per far cadere l’amministrazione – ha proseguito De Bonis – appoggiandoti sulla minoranza, chiedendo l’aiuto dell’opposizione. E’ una vigliaccata, un accordino che trova le sue origini fuori dalle dinamiche del consiglio comunale. Savioli mi pare voglia farsi portavoce di una linea ben chiara che però non è certamente lui a dettare”.

Come Pd – ha concluso De Bonis - ovviamente non aderiamo alla raccolta firme. Questo non vuoldire cancellare tutte le problematiche degli ultimi mesi. Sono le modalità che non vanno bene. Si sarebbe dovuto convocare un incontro di maggioranza nel corso del quale ci si doveva confrontare sui numeri e sulla volontà di portare a compimento il mandato amministrativo. Se l’esito fosse stato negativo, la maggioranza si sarebbe presentata dimissionaria. Ma in questo modo, non ha davvero senso. Ho letto che Savioli e la Palma dichiarano che la stima verso Capacci è immutata. Siamo davvero all’assurdo, ci vogliono un pò di decoro e un pò di decenza. Non puoi fare il killer dell’amministrazione e presentarti come un bravo ragazzo.

Nei prossimi giorni convocheremo una riunione interna al Pd e successivamente una riunione di maggioranza per verificare i numeri e capire realmente cosa tutti intendano fare, poi tireremo le somme e valuteremo il da farsi”.

 

 
 
 
deskimperiapost