Home, Imperia — 11 ottobre 2017 alle 11:12

IMPERIA. IL PARCO DI VILLA GROCK TORNA AGLI ANTICHI SPLENDORI GRAZIE AL PROGETTO JARDIVAL. NATTA:”VINTA UNA GRANDE SFIDA”/FOTO E VIDEO

Si svolge nella giornata di oggi l’evento finale del progetto Jardival, azione inserita nel programma Interreg Alcotra 2014‐2020 di Cooperazione Transfrontaliera Italia‐Francia

di Redazione

collage_jardvl_villgrock

Si svolge nella giornata di oggi l‘evento finale del progetto Jardival, azione inserita nel programma Interreg Alcotra 2014‐2020 di Cooperazione Transfrontaliera Italia‐Francia, e dedicato alla promozione dei Giardini della Riviera franco‐italiana.

Tramite un finanziamento, interamente europeo, di 1.850.000 euro, sono stati coinvolti 9 patner, italiani e francesi, tra cui Imperia con la Villa Grock, per il recupero dei parchi della Riviera italo-francese. Le risorse sono state divise tra i vari enti, e Imperia si è aggiudicata circa 160 mila euro, con cui, in un anno e mezzo, è stato riqualificato l’intero giardino, compreso l’impianto elettrico.

A partire dalle ore 14:00, è prevista una visita guidata agli altri due giardini italiani facenti parte del progetto, con prima tappa al Parco del Benessere G.F. Novaro di Costarainera per poi ripartire alla volta di Villa Ormond in Sanremo. Il trasferimento sarà garantito da/per i due parchi da un servizio di pullman (50 posti).

In particolare, durante la visita al Parco del Novaro, sarà possibile approfondire gli aspetti che hanno guidato i tecnici, gli esperti paesaggisti e i naturopati coinvolti nel progetto, nella creazione di “stanze” con specie di piante che favoriscono il benessere della persona e che vengono utilizzate per terapie naturali. Allo stesso tempo, si potranno apprezzare gli spazi studiati per i laboratori didattici di arte orto-terapia e le aree per la pratica di discipline di meditazione o per attività ricreative e i percorsi sensoriali, nonché condividere le ipotesi di futura gestione economica sostenibile del parco dopo la conclusione del progetto JARDIVAL.

L’evento, organizzato dalla Provincia di Imperia e da Agenzia Regionale per la Promozione Turistica “In Liguria”, si concluderà con i saluti finali intorno alle ore 18.

FABIO NATTA, PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI IMPERIA

“È stata una grande sfida per tutti i partner francesi che hanno creduto fin dall’inizio in un progetto difficile. È stato difficile perchè le tempistiche erano davvero strette, bisognava finire in un anno e mezzo, quando inizialmente i progetti europei prevedono una durata di tre anni.

È stata una sfida che abbiamo vinto tutti assieme, facendo squadra e oggi restituiamo a sei realtà della Costa Azzurra e della provincia di Imperia l’antico splendore.

A villa Grock secondo me la sfida è stata doppia perchè la provincia non ha più la competenza su cultura e turismo, ma ha ancora la proprietà su questa magnifica struttura. Lasciarla in stato di abbandono sarebbe stato imperdonabile e, grazie a questo progetto europeo, interamente finanziato dalla comunità europea, quindi senza neanche un euro speso nè dalla Provincia , nè dai cittadini, noi oggi restituiamo un patrimonio alla Provincia e alla città molto importante. Un parco, una villa, una struttura che ha una storia e che spero meriti di avere anche un presente e un futuro”.

GIANNI BERRINO, ASSESSORE REGIONALE

“Questa bellissima villa vuol dire offrire un’opportunità in più ai turisti per venire nel nostro territorio e seguire un percorso. Villa Grock con il suo magnifico parco è inserito nel progetto Jardival, che mette assieme dei giardini storici che iniziano dal confine e proseguono per tutta la Liguria, un filo logico che porta il turista a vedere e osservare la nostra bellissima terra con un angolo di visuale diversa, che è quello dei giardini storici di cui la nostra Liguria è disseminata.

Non solo una opportunità per la città di Imperia, di avere un magnifico parco all’interno del suo territorio, ma sperare che i turisti appunto non solo per un parco, ma vengano in Liguria per visitare una serie di parchi e quindi trasformare questi parchi in un prodotto turistico da mettere sul mercato.

Un’opportunità in più per i residenti di vedere qualcosa di bello e per i turisti per venire in Liguria, offrendo oggi una magnifica vista per coloro che vengono in Liguria e trovano oltre che il mare la montagna e l’enogastronomia, anche parchi bellissimi da visitare”.

 
 
 
bric