Cultura e manifestazioni, Home — 18 marzo 2014 alle 08:23

IMPERIA. GIORNATA MEMORIA VITTIME MAFIA. LA CERIMONIA IN COMUNE/FOTO E VIDEO

Presente nella sala consiliare Paola, figlia di Bruno Caccia, magistrato
piemontese massacrato a Torino il 26 giugno 1983 da sicari ‘ndranghetisti

di Mattia Mangraviti

image

Si sono tenute sabato scorso, 15 marzo, presso la sala consiliare del Comune di Imperia, le celebrazioni in occasione della 19ª edizione della “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie”. Tra i presenti, oltre al Sindaco Carlo Capacci, alle autorità, ai rappresentanti del consiglio comunale dei ragazzi e agli alunni delle scuole medie e elementari, anche Mauro Orengo, referente provinciale di “Libera” e Paola Caccia, figlia di Bruno Caccia, magistrato piemontese massacrato a Torino il 26 giugno 1983 da sicari ‘ndranghetisti che lo uccisero mentre, privo di scorta, portava a passeggio il proprio cane.

IL PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI
Sindaco Carlo Capacci
Vice prefetto Aida Abruzzese
Libera Prof.ssa Maura Orengo
Coro Sauro
Gemma Panaino Scuola Comprensorio Littardi – Angelo Vassallo
Martino Brizio Scuola Sauro – Don Puglisi
Marco Ghirardo Scuola Boine – Omertà
Gabriele Piana Istituto Nostra Misericordia – Claudio Domino
Luca Sgangarella Scuola Media Novaro – Lea Garofalo
Andrea Ghirardini e Stefano De Michelis, Sindaco e ex Sindaco dei Ragazzi – Lettera di “Libera” e messaggio Ministro Interno Angelino Alfano
Balletto Rap “Nu Juorno Buono”
Claudia Barbieri, prof.ssa
Gabriele Volpara – Vittime di mafia e concetto di eroe
Rita Cersosimo e Sara D’Ambros – Giuseppe Montalbano
Francesca Bracco – “Libera” ti cambia la vita
Michela Berta, Silvia Odasso, Lucia Donato e Federica Daneri – Ragazze di Imperia nel campo “Libera” di Scambia
Chiara Chionna, Camille Leotta e Hajachint Sabatini – Giudice Bruno Caccia, vittima di mafia
Paola Caccia
Coro Vieusseux
Assessore Fabrizio Risso

IL MESSAGGIO DEL MINISTRO DELL’INTERNO ANGELINO ALFANO

Gentile Presidente Strescino,
rivolgo a Lei, alle Autorità presenti, agli Organizzatori ed ai Partecipanti tutti, il mio più fervido ed affettuoso saluto, rammaricato di poter aderire solo idealmente a questa XIX edizione della “Giornata della Memoria e dell’Impegno, in ricordo delle vittime delle mafie”. Questa nobile manifestazione è ulteriore e viva testimonianza di come le dinamiche d’intimidazione mafiosa, che hanno funestato la storia di questo Paese tentando d’imporre la sottocultura della violenza attraverso omicidi e stragi di tante vittime innocenti, abbiano creato un sorprendente ”effetto paradosso”, capace di risvegliare quella coscienza civile che non ha archiviato il dolore ma si è ricompattata ed alimentata nel circuito virtuoso della memoria e dell’impegno nella lotta all’illegalità. E’ a tal fine che desidero congratularmi con Tutti Voi per l’apporto fornito alla realizzazione di questo progetto, propedeutico alla grande manifestazione del 22 marzo a Latina, e rivolgere un particolare saluto ed incoraggiamento ai tanti giovani che con slancio e passione si fanno interpreti e attori di quella cultura di valori e legalità che è alla base dello sviluppo sano del nostro Paese.
Con viva cordialità
Angelino Alfano

I VIDEO

INTERVENTO SINDACO CARLO CAPACCI

INTERVENTO MAURA ORENGO

INTERVENTO PAOLA CACCIA

CORO SCUOLA MEDIA SAURO

CORO LICEO VIEUSSEUX

BALLO RAGAZZI “LIBERA”

LE IMMAGINI

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image