Attualità, Cronaca, Home, Politica — 25 settembre 2013 alle 17:48

PROVINCIA – IL CAPOGRUPPO DEL PDL VINCENZO LANTERI SI DIMETTE: caos nella maggioranza

Ha rassegnato le dimissioni da capogruppo del Pdl e da consigliere provinciale Vincenzo Lanteri dichiarando in una nota: “E’ stata una scelta sofferta e meditata ma inevitabile per via delle grandissime e insanabili divisioni all’interno di ciò che rimane del Pdl, oltre a non riuscire ad andare avanti nel lavoro ordinario per colpa delle vecchie logiche di potere”. Continua Lanteri: […]

di Gabriele Piccardo

uyjgfbHa rassegnato le dimissioni da capogruppo del Pdl e da consigliere provinciale Vincenzo Lanteri dichiarando in una nota: “E’ stata una scelta sofferta e meditata ma inevitabile per via delle grandissime e insanabili divisioni all’interno di ciò che rimane del Pdl, oltre a non riuscire ad andare avanti nel lavoro ordinario per colpa delle vecchie logiche di potere”.

Continua Lanteri: “A tutto ciò si va ad aggiungere il modo di fare politica del neonato gruppo “Uniti” che è nato con il chiaro intento di perseguire un proprio disegno che nulla ha a che fare con l’ente Provincia. Ormai siamo giunti ad un punto di non ritorno, fatto di divisioni laceranti, confusione e senza più una guida e rotta certa. Ma il mio impegno per i cittadini non termina certo qui, anzi alle prossime elezioni amministrative in programma nella primavera 2014 a Sanremo, è mia ferma volontà avere un ruolo attivo per dare un nuovo volto ad un centrodestra alternativo che abbia il coraggio di scegliere le persone giuste per il rilancio della città. Basta alle logiche ingessate di partito. Colgo l’occasione inoltre per esprimere il mio più sentito apprezzamento verso il personale amministrativo con il quale ho condiviso questa mia esperienza in Provincia”.

“E’ una perdita umana e politica importante – spiega l’assessore provinciale Giacomo RaineriSono dimissioni che, per quanto personali, si inseriscono in un contesto di disagio generale. C’è un malumore generico dovuto al fatto che non si può mantenere un ente come la Provincia se non ci sono i giusti finanziamenti. Noi abbiamo l’idea di fare e  essere amministratori seri, non siamo legati alle sedie, se non ci sono delle risposte ci mandino a casa”.

Selena Marvaldi