Cultura e manifestazioni, Home — 27 marzo 2014 alle 12:00

PARCO DELLE ALPI LIGURI. TUTTI GLI APPUNTAMENTI DAL 29 MARZO AL 2 APRILE/IL CALENDARIO

Sabato 29 Marzo in occasione della Giornata Mondiale del Teatro, i Cattivi di Cuore
debutteranno al Teatro Salvini di Pieve di Teco con “L’ultima vittoria”

di Redazione

Pieve di Teco_teatro Salvini_02

Il Parco Alpi Liguri (Comuni di Cosio d’Arroscia, Mendatica, Montegrosso Pian Latte, Pigna, Rezzo, Rocchetta Nervina e Triora) vi aggiorna sulle ultime novità.

PIEVE DI TECO – RASSEGNA “QUESTO PICCOLO GRANDE TEATRO”
Sabato 29 Marzo in occasione della Giornata Mondiale del Teatro, i Cattivi di Cuore debutteranno al Teatro Salvini di Pieve di Teco con “L’ultima vittoria”, che il drammaturgo Luigi Lunari ha scritto appositamente per le due interpreti Giorgia Brusco e Chiara Giribaldi. Due sorelle, due destini che si scontrano e si intrecciano, sullo sfondo la passione comune per la scherma e una visione opposta dell’’esistenza: una incentrata sulla fede, l’altra dedita al “consumo” della vita. Ingresso agli spettacoli: € 12 platea – € 10 palchi. Al termine il Comune di Pieve di Teco offrirà al pubblico un brindisi nella Casa Sibilla. Info e prenotazioni: 339 3640601

MARTEDI’ 1 APRILE – “AV2020: INFRASTRUTTURA VERDE, RETE DI PERSONE E TERRITORI
Si svolgerà a Dolceacqua, alle ore 18 del 1 aprile 2014 presso la sede comunale, l’’incontro promosso da UISP Liguria e Lega Montagna Uisp, in collaborazione con il Consigliere Regionale Sergio Scibilia e il Sindaco di Dolceacqua, allo scopo di presentare e promuovere l’’iniziativa “AV2020 – Infrastruttura verde, rete di persone e di territori”.
Il progetto nasce dall’idea delle geografe Angela Rollando e Annalisa Cevasco, che da vent’anni lavorano per il territorio rurale e il suo sviluppo. Per festeggiare la loro
attività le due professioniste hanno deciso di percorrere l’’Alta Via a piedi (perché anch’essa compie 20 anni) e di costruire un progetto di sviluppo della stessa, che
potesse trovare attuazione nei nuovi fondi dell’Europa 2020. L’’idea è stata condivisa da numerosi compagni di viaggio, prima fra tutti l’Associazione Alta VIA dei Monti
Liguri, da UISP Liguria e Lega Montagna Uisp, da Lega Ambiente, da CAI e FIE e dal sistema dei Parchi Regionali, dalle Amministrazioni comunali, dalle Associazioni di
categoria agricole, dai Dipartimenti Regionali dell’Ambiente, dell’Agricoltura, del Turismo, delle Infrastrutture.
Sono invitati all’’incontro gli amministratori locali, gli operatori economici del commercio e del turismo, i produttori agricoli e tutti i cittadini interessati ad un reale sviluppo del territorio. Verranno presentate le molte opportunità legate alla ALTA VIA DEI MONTI LIGURI.
Interveranno: il Consigliere Regionale Sergio Scibilia, le geografe Angela Rollando e Annalisa Cevasco, il coordinatore Lega Montagna Uisp Sebastiano Lopes. Chiuderà i lavori il
Sindaco di Dolceacqua Fulvio Gazzola.

MERCOLEDI’ 2 APRILE –INCONTRO “EUROPA CREATIVA” A GENOVA
Dopo Pordenone il Creative Europe Desk Italia – Ufficio Cultura sarà ospite della Regione Liguria il 2 Aprile 2014 a Genova (Sala del Minor Consiglio,Palazzo Ducale) dalle 9:00 alle 13:30 per un Infoday sul Sottoprogramma Cultura. Marzia Santone e Maria Cristina Lacagnina presenteranno i progetti di cooperazione europea (condividere, muovere idee, prodotti ed eventi culturali, coinvolgere il pubblico, ampliare le competenze degli operatori culturali), di traduzione letteraria (promozione della letteratura europea) e le piattaforme (dare visibilità agli artisti e creatori europei); nella parte finale della giornata saranno disponibili per domande e incontri bilaterali con il
pubblico. L’evento è organizzato dalla Regione Liguria in collaborazione con la Rappresentanza della Regione Liguria a Bruxelles e il Creative Europe Desk Italia – Ufficio Cultura. La partecipazione all’incontro è gratuita. La sala ha una capienza massima di 200 persone. Info: segreteria@casaliguria.org – 010 54846156

IL CENTRO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE ALL’’OPERA
Si è aperto martedì 25 marzo un ricco calendario di attività a cura del Centro di Educazione Ambientale del Parco Alpi Liguri gestito dalla Cooperativa Ottagono di San
Lorenzo al Mare. Le iniziative finanziate con il contributo della Regione Liguria e del Parco Alpi Liguri intendono promuovere azioni ed interventi dedicati
all’’approfondimento dei temi della protezione civile, deirischi naturali, del rispetto e della tutela dell’’ambiente.
La proposta educativa denominata su scala regionale “Costruiamo una Liguria verde, sicura e per tutti” si è avviata con una lezione sul tema del dissesto idrogeologico e del ruolo della protezione civile presso le scuole medie di Pigna e Dolceacqua. A seguire una serie di interventi arricchiti da esercitazioni con il prezioso contributo di esponenti del mondo del volontariato e delle istituzioni, che si concluderanno con una giornata di presentazione finale programmata per ottobre.
Il personale del CEA si sta adoperando anche per realizzare a breve un fitto programma di moduli didattici rivolti alle primarie, finalizzati alla scoperta del territorio attraverso semplici escursioni in compagnia del magico folletto Jack in the Green, e un laboratorio estivo (Ecolab) dedicato agli studenti degli istituti superiori sull’approfondimento delle valenze naturalistiche del territorio. Ogni iniziativa verrà promossa sui profili Facebook del Parco (Cea Parco Alpi Liguri e Info Parco Alpi
Liguri). Info: Centro di Educazione Ambientale (Responsabile Tecnico Scientifico Eleonora Martini) – Tel. 0184 1928312 (lunedì, martedì e venerdì ore 9:15-13:15).

IL PATROCINIO DEL PARCO PER LA 7 SUMMITS CHALLENGE 2014
Il Parco Alpi Liguri ha recentemente approvato la richiesta di patrocinio dell’Associazione Oltre per l’’edizione 2014 della 7 Summits Challenge, il trekking sulle 7 cime
delle montagne più alte delle Alpi Liguri. Un’’occasione unica per ammirare il Mar Ligure da terrazze d’’eccezione,
che quest’’anno partirà da Chionea in Piemonte e si snoderà su spettacolari percorsi di crinale attraverso il Pizzo d’’Ormea, il Bric di Conoia, il Monte Mongioie, il
gruppo del Marguareis, le cime Bertrand e Missun il Monte Saccarello, per concludersi in Liguria a Monesi.
Video dell’itinerario 2014: www.youtube.com/watch?v=heclZb2-x8c –www.associazioneoltre.com

GRANDE SUCCESSO ALLA FESTA DEI 60 ANNI DI MONESI
Il Comune di Triora e il Comune di Mendatica, le Pro Loco di Piaggia e Mendatica, gli esercenti di Monesi e tutti coloro che hanno collaborato all’’organizzazione dell’’evento “Monesi: una giovane sessantenne” in occasione dei 60 anni della stazione sciistica, ringraziano tutti coloro che hanno partecipato (numerosissimi) nonostante il maltempo. Le Amministrazioni ringraziano altresì le istituzioni che sono intervenute: in particolar modo la Regione Liguria con l’’Assessore all’’Urbanistica e Pianificazione territoriale Avv. Gabriele Cascino, l’’Amministrazione Provinciale di Imperia con l’’Assessore alla Viabilità e Monesi dott. Paolo Ceppi, i Sindaci dei Comuni confinanti di
Briga Alta (Mario Zintilini), e di Ormea (dott. Gianfranco Benzo), l’’Amministrazione Comunale di Imperia rappresentata dai Consiglieri Susanna Palma e Alessandro
Casano, oltre al Delegato Regionale FISI ed all’’Arma dei Carabinieri rappresentata dal Comandante della Stazione di Nava Maresciallo Allerino. Per il Comune di Triora era
presente il geom. Cristian Alberti, Consigliere Comunale delegato, e per il Comune di Mendatica il Sindaco Piero Pelassa. Un ringraziamento va anche ai giornalisti ed alle emittenti televisive presenti. La manifestazione è riuscita nonostante il maltempo: a partire dalle 16:30 presso l’Albergo ”La Vecchia Partenza” la dott.ssa Laura Amoretti ha letto le testimonianze di molti di coloro che vissuto e frequentato Monesi negli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta: ben quattro generazioni di fruitori ed amanti della stazione
sciistica erano presenti all’evento, proprio a dimostrare che vi è ancora grande passione, partecipazione ed attenzione verso il futuro.
Il pomeriggio è poi proseguito con la consegna alla stazione sciistica ed alla comunità locale, da parte del dott. Marco Piana Presidente della Pro Loco di Piaggia, di
un defibrillatore donato proprio dall’associazione stessa. Una magnifica torta decorata con 60 candeline, un’’esposizione di foto storiche e una serata con apericena e discoteca hanno infine concluso la manifestazione. A causa del maltempo, la fiaccolata con gli sci è stata pertanto rinviata a sabato 29 marzo.

YOUTUBE –LE ALPI LIGURI SU GEO&GEO
Il video di questa settimana, andato in onda (in replica) su Geo&Geo nella puntata del 3 gennaio 2014, è interamente dedicato al nostro Parco: godetevi questi 19 minuti di documentario su “un territorio di frontiera”, con tutta la sua meravigliosa biodiversità faunistica e vegetale, le cime innevate, le malghe della transumanza, la Cucina
Bianca, la vita dell’’uomo e degli animali, gli ultimi pastori, l’arte e il folklore, i borghi in pietra, l’’esplosione delle fioriture. Dal bianco inverno alla
verde primavera, uno sguardo a volo d’’uccello su un territorio da primato; il video termina con il calare del buio e il sorgere della luna sulle rocce silenziose, esplorate da gufi e altri animali notturni: lo spettacolo della vita che riprende il suo ciclo infinito. Link al video: http://www.youtube.com/watch?v=NRZvdP_6JdA

LA LEGGENDA DELLA MADONNA DEI COLOMBI
Al confine tra il Comune di Cosio d’’Arroscia e il territorio di Mendatica sorge, in posizione panoramica sull’Alta Valle Arroscia, il Santuario della Madonna dei Colombi: anticamente, la zona era raggiungibile solo tramite mulattiera. Una leggenda ne lega il nome alla sua costruzione: si racconta che una coppia si fosse recata nelle vicinanze per dedicarsi ai lavori dei campi assieme alla figlia sordomuta; questa, giocando, si era allontanata dal luogo raggiungendo infine il promontorio, dove vide una signora vestita di bianco con alcuni colombi in mano che le ordinò di tornare dal padre affinché costruisse in quel luogo un pilone votivo. La ragazza obbedì, e riacquistando la voce annunciò alla famiglia la richiesta della Madonna: la sua storia diede il nome alla chiesa che venne eretta in seguito.
Dove si trova e come raggiungerlo: Il Santuario si erge a circa 2 km dall’abitato di Mendatica, sul promontorio di Case San Giacomo, lungo la SP di collegamento fra Mendatica
e Cosio d’’Arroscia (sito segnalato lungo il percorso).
Un po’ di storia: l’edificio attuale fu fatto erigere dal 1887 al 1904 sul luogo della preesistente costruzione (distrutta dal grande terremoto del Ponente Ligure), da parte di un nativo del paese tornato a Mendatica dopo aver trascorso diversi anni all’estero.
Note folkloristiche: Un tempo il santuario era meta di pellegrinaggio nei giorni delle “rogazioni”, cortei di preghiera per la benedizione dei campi. Il Venerdì Santo invece si intraprendevano i viaggi di penitenza, con la processione del popolo e delle Confraternite attraverso tutti gli edifici religiosi del borgo.
Perché andarci: Perché si trova in posizione isolata rispetto al centro abitato, su un promontorio circondato dal silenzio e dal verde, in un punto panoramico dal quale è
possibile spaziare con lo sguardo sulla valle e i paesi circostanti.
Per saperne di più: CALZAMIGLIA, L., Le strade di Maria – santuari mariani nella Liguria occidentale, Imperia, 1988, p. 88.
Info: Comune di Mendatica – Tel. 0183 328713