Consigli comunali, Home, Politica — 2 aprile 2014 alle 11:24

CONSIGLIO COMUNALE. GAGGERO ATTACCA ZAGARELLA: “ASFALTI? MACCHÈ, STA FACENDO SOLO DEI TAPULLI INDECOROSI”

La mozione di Fossati su Corso Roosevelt e via Boine ha prodotto una discussione accesa, in particolare per quanto concerne l’intervento dell’ex assessore ai lavori pubblici e oggi consigliere di Forza Italia Gaggero che ha attaccato il vicesindaco Zagarella

di Selena Marvaldi

Via Boine

E’ stata bocciata ieri in consiglio comunale la mozione presentata dal capogruppo di Imperia Riparte Giuseppe Fossati per chiedere la piena fruibilità veicolare di Corso Roosevelt e via Boine in 15 giorni. La mozione, in realtà depositata da Fossati diverse settimane fa, quando la situazione viabilistica, in particolare, di Corso Roosevelt, era decisamente più complicata, ha prodotto una discussione accesa, in particolare per quanto concerne l’intervento dell’ex assessore ai lavori pubblici e oggi consigliere di Forza Italia Gianfranco Gaggero che, senza metti termini, ha attaccato il vicesindaco Zagarella sulla situazione degli asfalti in città.
“Asfalti? Macché, Zagarella sta facendo solo dei tapulli indecorosi, l’ultimo sull’Argine Destro, asfaltandone solo una metà. Ci sono le strade che sono delle gruviere di buchi. Vediamo dei pezzetti di asfalto fatti in modo sporadico”.

LA DISCUSSIONE DELLA MOZIONE

Questa mozione – inizia a spiegare il consigliere Giuseppe Fossati, Imperia RiparteChiede di garantire, in 15 giorni, la piena fruibilità veicolare di Corso Roosevelt e via Boine. La prima è stata interessata da una frana, la seconda invece è da ottobre che il traffico veicolare per i motorini è interrotto, provvedimento, per altro, completamente disatteso. Corso Roosevelt è stata riaperta, è vero – prosegue Fossati – ma c’è un’ordinanza che dichiara che alla prima allerta si richiude, quindi la situazione non si è risolta. Stessa cosa per via Boine, bisogna risolvere il problema dell’asfalto che, da un giorno all’altro, è diventato molto pericoloso“.

Il Comune di Imperia ha gli strumenti per obbligare il privato a non spaccare in due la viabilità cittadina. La problematica di traffico che si è venuta a creare è stata enorme con la chiusura di Corso Roosevelt – dichiara Mauro Servalli, Imperia Bene Comune – Stesso problema per Via Boine, da quanto tempo è che si parla di questa via? E’ anomalo dover portare mozioni di questo tipo. Rimane l’impellenza di una risoluzione complessiva, non parziale”.

Interviene anche il consigliere Gaggero: “Il rifacimento di Via Boine non è collegato al progetto di rifacimento “Dal Parasio al Mare”. Anche perchè questa è stata una grattata di asfalto, come ha detto il vice Sindaco. Occorreva fare una scalifica per bene. Zagarella sta facendo dei tapulli indecorosi, l’ultima sull’Argine Destro, asfaltandone solo una metà. Ci sono le strade che sono delle gruviere di buchi. Vediamo dei pezzetti di asfalto fatti in modo sporadico”.

Risponde, chiaramente il Vice Sindaco Zagarella: “Ci sono due temi diversi, il primo riguarda il fatto che abbiamo avuto un’alluvione e dei danni, ma sono lieto di sapere che in consiglio ci sono tanti geologi e avvocati come Servalli che sono a conoscenza di strumenti giuridici per imporre di fare alcuni interventi. Ciò detto, in Corso Roosevelt ci sono dei problemi, è stata riaperto il giorno dopo che ha smesso di rilasciare acqua. Via Boine invece fa parte del gusto estetico della maggioranza – dichiara ironico Zagarella – ci piacciono le strade a righe. Non è vero, abbiamo chiuso la via il 20 dicembre per questo fenomeno. Visto che riteniamo intollerabile che un cittadino non possa arrivare a casa sua o non possano transitare dei mezzi di emergenza, abbiamo pensato di limitare il transito delle motociclette perchè non possiamo intervenire rapidamente su tutto“.

E’ inaccettabile che ci sia un problema del genere – interviene in conclusione Fossati dopo che il vice Sindaco si è allontanato dall’aula consiliare - Su via Boine c’è una negligenza da parte dell’amministrazione è evidente. Quanto a Corso Roosevelt glielo dico a Zagarella come si fa a far fare degli interventi ai privati.

La votazione vede così 10 voti favorevoli, 2 astenuti (Strescino e Susanna Palma) e i restanti contrari.