Attualità, Home — 13 giugno 2018 alle 18:33

IMPERIA: PESCA, UNA DELEGAZIONE DI STUDENTI DELL’UNIVERSITÀ DI POLLENZO ALL’INFOPOINT DEL MOLO DI ONEGLIA. “IMPORTANTE MOMENTO PER CONOSCERE LE PRODUZIONI LOCALI”/FOTO E VIDEO

Si è svolto oggi l’incontro con i 16 studenti del primo anno dell’Università di Pollenzo, corso di laurea in Scienze Gastronomiche, presso l’Infopoint sul molo Lungo di Imperia Oneglia

di Redazione

Schermata 2018-06-13 alle 12.53.17

Si è svolto oggi l’incontro con i 16 studenti del primo anno dell’Università di Pollenzo, corso di laurea in Scienze Gastronomiche, presso l’Infopoint sul molo Lungo di Imperia Oneglia.

Presenti Lara Servetti di Legacoop Dipartimento di Pesca, per parlare della filiera della pesca, e Barbara Nani, presidente della cooperativa Costa Balenae, per l’attività didattica ed educativa di biologi e naturalisti.

Gli studenti compiranno una visita conoscitiva del territorio della durata 4 giorni partendo da Dolceacqua ad Albenga. L’obiettivo è quello di conoscere il territorio e i suoi prodotti tipici.

Un connubio quello dei pescatori e degli studiosi del mare e della natura che nel corso dell’anno porta numerose scolaresche provenienti da tutta Italia in questa nostra città dove le eccellenze del territorio la fanno da padrone.

Ludovica Bo (Tutor Università di Pollenzo) e Lara Servetti (Lega Pesca)

“Sono studenti dell’università di Scienze Gastronomiche, proprio oggi abbiamo deciso di venire qua a Imperia Oneglia per capire, conoscere e scoprire come funziona la pesca in questa zona e qual è la realtà che riguarda i temi della pesca.

Tutte le giornate saranno concentrate sulla scoperta delle produzioni locali, tutto quello che vi circonda a livello produttivo . In particolare oggi è il tema della pesca, domani sarà l’asparago violetto, l’aglio di Vessalico, l’olio. L’obiettivo è quello di conoscere e scoprire i tesori di questa terra”.

“Questa iniziativa è importante perchè noi dobbiamo fare in modo che tutto il pubblico conosca i pescatori, le problematiche e anche le possibilità di sviluppo che ci sono nella pesca, la pesca turismo e l’ittiturismo.

Noi abbiamo parlato di quali sono i settori che attanagliano il settore della pesca. Se noi riusciamo a superare i problemi legati ad esempio alla pesca del tonno, piuttosto che ad altre questioni, allora possiamo parlare di pesca turismo e di ittiturismo. Se non riusciamo a superare queste criticità domani i pescatori non ci saranno più.

Noi puntiamo molto su quella che è la divulgazione e il coinvolgimento degli studenti, dei consumatori e delle realtà che possono essere interessate su quello che è il patrimonio ittico del nostro mare”.

Barbara Nani

“Parliamo di pesca, pesce, biodiversità, territorio. Lo scopo è far conoscere a questi studenti il nostro territorio. Sono molto interessati, hanno scelto questa università quindi sono molto interessati e motivati. Ci sono anche studenti stranieri perché la Liguria interessa moltissimo. Parliamo di piccola pesca, per conoscere ciò che si mangia. È importante essere informati sulla biodiversità e insegnare il valore di ogni singola specie”.

 
 
 
lanterisakyultimodesk