Elezioni comunali 2018, Home — 22 giugno 2018 alle 09:21

ELEZIONI 2018: SICUREZZA, GAGLIANO (IMPERIA INSIEME):”È IL PRIMO CAPOSALDO DI UNA FILIERA CHE PORTA ECONOMIA, COMMERCIO E TURISMO”

Antonio Gagliano, candidato nella lista “Imperia Insieme” a sostegno di Claudio Scajola Sindaco, interviene con una nota stampa sul tema della sicurezza

di Redazione

gagliano imperia insieme sicurezza claudio scajola sindaco

“A poche ore dalla chiusura della campagna elettorale, intendo innanzitutto ringraziare con affetto tutti gli Imperiesi che hanno dato il loro voto a Claudio Scajola come Sindaco ed in particolare a quelli che hanno espresso fiducia nella lista Imperia Insieme e nella mia persona, portandomi ad avere un risultato in termini di preferenze assolutamente lusinghiero, soprattutto considerato che avevo lasciato la scena della politica attiva da anni: evidentemente ho lasciato un bel ricordo della mia attività di Assessore anche se limitata a due anni e mezzoAntonio Gagliano, candidato nella lista “Imperia Insieme” a sostegno di Claudio Scajola Sindaco, interviene con una nota stampa sul tema della sicurezza.

La nota stampa di Antonio Gagliano

“ Invito tutti i cittadini domenica sera a votare per Claudio Scajola Sindaco, aperti a tutti e contro nessuno: solo in questo modo ci potrà essere la certezza che uno dei temi principali di cui si occuperà la nuova amministrazione sarà quello della Sicurezza dei cittadini, perché riteniamo che solo una città veramente sicura possa portare maggiori investimenti, maggiore turismo, migliore vivibilità e, in definitiva, un futuro migliore per i più giovani e la serenità per i più anziani.

 Imperia sicura è il luogo dove ritorna dopo tanti anni la voglia di fare, di impegnarsi, di vivere la propria città: la Sicurezza è il primo caposaldo di una filiera che porta Economia, Commercio, Turismo, Sviluppo.

 La sicurezza è un tema che tocca fatalmente gli strati più deboli della popolazione, quelli che hanno minori capacità di difesa, i bambini, i loro nonni e le donne, certamente, ma anche le persone meno fortunate che presentano disabilità.

 Sono certo, anche alla luce della mia passata esperienza amministrativa, di avere le idee chiare sul tema sicurezza.

Le linee guida sono diverse e molto concrete, senza tante chiacchiere:

  • 1) monitorare e pattugliare le periferie ed i borghi che sono gli obiettivi più deboli ed esposti;
  • 2) sorvegliare le scuole all’esterno e concordare con le autorità scolastiche un piano di attività interne per prevenire e reprimere le varie forme di delinquenza minorile, una piaga di cui nessuno oggi parla;
  • 3) potenziare l’illuminazione pubblica per eliminare le zone buie della città;
  • 4) concordare con la Questura e la Prefettura un piano di videosorveglianza esteso a tappeto;
  • 5) ottimizzare le risorse umane e strumentali del Corpo di Polizia Locale attraverso il ripristino di un mio vecchio pallino, ovvero il tavolo periodico con tutte le forze dell’ordine, anche per lo scambio di informazioni e idee e la suddivisione dei compiti;
  • 6) controllo sugli autobus.

 Avendo le idee chiare e con l’esperienza, molte di queste cose si possono e si devono fare a costo zero, semplicemente impiegando in modo più razionale e moderno le forze disponibili.

 Un’altra parte di questi progetti sono realizzabili ricorrendo ai finanziamenti pubblici europei, una fonte di risorse che nel campo della Sicurezza è stata dimenticata ad Imperia: con le capacità indubbie di Claudio Scajola sarà finalmente possibile attingere a questo polmone insostituibile, che permetterà l’afflusso di importanti capitali vincolati sulla Sicurezza. 

Per noi la parola Sicurezza non sarà uno slogan da campagna elettorale, come purtroppo è diventato per la Lega di Imperia che si limita da anni a scrivere sul tema qualche comunicato stampa, per onor di firma, ma che non ha realizzato nulla pur avendo l’assessore alla sicurezza in Regione dal 2015 (non sono stati neanche capaci di fare una legge sul pagamento delle spese legali per gli indagati per eccesso di legittima difesa, una legge propaganda dato che riguarda due o tre casi all’anno, che è stata pure bocciata: un’incompetenza a livelli mai visti).

 Venerdì 22 alle ore 19,00 ci vedremo numerosi in Piazza Serra, tutti a sostegno di Claudio Scajola per chiudere in allegria la campagna elettorale; domenica 24 giugno facciamo ancora l’ultimo centimetro, tutti insieme, solo per il bene di Imperia”.

 
 
 
ITALIE_PC_1980X1080-imperiapost_new