Home, Imperia — 27 giugno 2018 alle 10:54

CLAUDIO SCAJOLA NUOVO SINDACO DI IMPERIA. PASSAGGIO DI CONSEGNE CON CAPACCI, L’EX MINISTRO:”LA GENTE MI HA ELETTO PER FARE, NON PER PARLARE. CI SARÀ UN CONSIGLIO AL MESE”/FOTO E VIDEO

. Questa mattina in Comune, a seguito del giro di saluti nei vari uffici, si è svolto il passaggio di consegne tra il primo cittadino uscente, Carlo Capacci, e l’ex ministro.

di Redazione

36293290_10214650782877180_3662108202851368960_n

Claudio Scajola è ufficialmente il nuovo sindaco di Imperia. Questa mattina in Comune, a seguito del giro di saluti nei vari uffici, si è svolto il passaggio di consegne tra il primo cittadino uscente, Carlo Capacci, e l’ex ministro.

A seguito delle foto di rito per immortalare il momento dell’insediamento, Scajola ha rilasciato alcune dichiarazioni ai giornalisti presenti, manifestando la volontà di non voler rilasciare interviste per i prossimi giorni, ma di voler subito iniziare a lavorare per la città.

Claudio Scajola

“Oggi è il mio primo giorno di scuola, vorrei cominciare a lavorare e non vorrei fare per un po’ di tempo interviste. La gente mi ha eletto non per parlare ma per fare. Non ve la prendete, ho dato la mia disponibilità a ognuno di voi per ascoltarmi. Ora preferirei dedicarmi a non fare la star del paese, l’uomo protagonista, ma l’uomo lavoratore.

Stamattina ho girato dalle 8 tutti gli uffici, ho salutato tutti nel palazzo, nei prossimi giorni saluterò quelli fuori dal palazzo. Ho detto a tutti che da oggi hanno un nuovo collega, cercherò di motivare ognuno affinché tutti si possano sentire partecipi dell’Imperia che si rilancia. Daremo compiti specifici a ciascuno e verificando il lavoro compiuto. Farò il quadro della situazione attuale con i dirigenti e per dare loro compiti e tempi nel quale risolvere i problemi che indicherò.

Alla fine di questa settimana indicherò la data del consiglio comunale per procedere all’insediamento del consiglio stesso e al mio giuramento, entro la metà di luglio. Farò anche un incontro con gli altri candidati sindaci, tutti e 7, per ascoltare anche loro prima di intraprendere la via operativa della giunta e dell’attività dell’amministrazione comunale attraverso il consiglio comunale, che vorrò fare molto sovente, sicuramente una volta al mese ci sarà un consiglio comunale. Mi auguro che nella programmazione del lavoro si possa fare anche più spesso”.