Home, Politica — 8 aprile 2014 alle 21:32

MANCATO RAGGIUNGIMENTO PERCENTUALE RACCOLTA DIFFERENZIATA. CORTE DEI CONTI APRE PROCEDIMENTO A CARICO DEL COMUNE DI IMPERIA

A seguito dell’esposto presentato nel dicembre scorso dal Movimento 5 Stelle di Imperia. Il mancato raggiungimento della percentuale di raccolta differenziata riguarda gli anni dal 2008 al 2012. L’annuncio su Facebook di Antonio Russo

di Redazione

10011299_10202020126688674_5013146933872893119_n

La Corte dei Conti ha ricevuto l’esposto del Movimento 5 Stelle di Imperia e ha conseguentemente aperto un procedimento in relazione al mancato raggiungimento da parte del Comune di Imperia, dal 2008 al 2012 (Sindaci Luigi Sappa e Paolo Strescino), della percentuale di raccolta differenziata prevista dalla legge.
Ad annunciarlo il capogruppo del Movimento 5 Stelle Antonio Russo con un post sulla pagina ufficiale del Movimento 5 Stelle di Imperia. Allegato al post anche il documento ufficiale che attesta la ricezione, da parte della Corte dei Conti, dell’esposto presentato nel dicembre scorso dal Movimento 5 Stelle di Imperia.

IL POST DI ANTONIO RUSSO

Denuncia della Corte dei Conti sul mancato raggiungimento della percentuale di raccolta differenziata nel comune di Imperia. Finalmente la Corte dei Conti della Liguria ha aperto un procedimento nei confronti degli amministratori che negli anni dal 2008 al 2012 hanno arrecato danno arariale ai cittadini Imperiesi non raggiungendo la percentuale di raccolta differenziata prevista“.