Cronaca, Home — 5 novembre 2013 alle 16:45

MASSAGGI A LUCI ROSSE IN VIA XXV APRILE – I TESTIMONI CONFERMANO IN AULA LE PRESTAZIONI “HOT”

Nuova udienza questa mattina in Tribunale ad Imperia per il processo che vede imputati i due gestori dei centri massaggi cinese chiusi nel settembre del 2011 ad Imperia e a Sanremo. Questa mattina hanno sfilato in aula sei dei diciassette testimoni/clienti che un po’ imbarazzati hanno confermato di aver “goduto” di massaggi hot. Tra i clienti anche personaggi molto conosciuti […]

di Gabriele Piccardo

Centro massaggi cinesi
Nuova udienza questa mattina in Tribunale ad Imperia per il processo che vede imputati i due gestori dei centri massaggi cinese chiusi nel settembre del 2011 ad Imperia e a Sanremo. Questa mattina hanno sfilato in aula sei dei diciassette testimoni/clienti che un po’ imbarazzati hanno confermato di aver “goduto” di massaggi hot. Tra i clienti anche personaggi molto conosciuti del mondo imprenditoriale e della Movida oltre che alcuni pensionati e giovani.

I testimoni hanno confermato al Pubblico Ministero Carmelina Addesso di aver pagato dai 10 ai 30 euro in più direttamente alla ragazza di origine cinese che effettuava il massaggio e poi la masturbazione finale. I due gestori, Zhou Chengshen e la compagna Wu Ming Ming difesi dall’avvocato sanremese Luca Ritzu, accusati di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione non erano presenti in aula. Una volta finito il massaggio e la prestazione sessuale i clienti pagavano alla cassa il massaggio. L’udienza è stata rinviata al prossimo 29 novembre.