22 Febbraio 2024 06:24

Cerca
Close this search box.

22 Febbraio 2024 06:24

IMPERIA. ADDIO TRADECO. L’ASSEMBLEA DEI SINDACI DÀ IL VIA ALLA RESCISSIONE DEL CONTRATTO. CAPACCI:”GRAVI INADEMPIENZE” / DETTAGLI

In breve: Il direttore della Tradeco per il comprensorio imperiese Giuseppe Calia (ex amministratore delegato della società, ndr) si è presentato questo pomeriggio in comune per spiegare le sue ragioni, ma l'assemblea dei sindaci gli ha negato la possibilità di farlo.

tradeco ok

Imperia –  È ufficiale. Il divorzio tra i 35 comuni della Provincia che hanno sottoscritto il contratto di appalto con la Tradeco Srl è stato sancito questo pomeriggio in Comune alla presenza di una ventina di rappresentanti dei comuni interessati. All`interno della sala consiliare dove si è tenuto l’incontro erano presenti oltre al sindaco di Imperia Carlo Capacci, all’assessore all’ambiente Nicola Podestà, al dirigente del settore Alessandro Croce e agli altri sindaci anche i due super avvocati milanesi Eutimio Monaco e il collega Carlo Gioffrè. 

Il direttore della Tradeco per il comprensorio imperiese Giuseppe Calia (ex amministratore delegato della società, ndr) si è presentato questo pomeriggio in comune per spiegare le sue ragioni, ma l’assemblea dei sindaci gli ha negato la possibilità di farlo. L’accordo sulla rescissione è stato quasi unanime a parte Massimo Calcagno, vice sindaco di Diano Castello, che ha lasciato la riunione visibilmente contrariato.

“Erano presenti 18 comuni, – spiega il sindaco Carlo Capacci – dunque c’era la maggioranza. Si è discusso con i legali ed è stato deciso di rescindere il contratto per gravi inadempienze con richiesta danni. Ci sarà una fase provvisoria nella quale sarà coinvolta la Tradeco ma non credo in tutto il comprensorio. Ci sono tempi tecnici, ci vorranno alcune settimane. Non era un processo alla Tradeco, Calia (Tradeco) non aveva ragione di essere presente”.

Condividi questo articolo: