IMPERIA. FALLIMENTO “PORTO DI IMPERIA S.P.A.”. DEPOSITATA LA PERIZIA DEL COMMERCIALISTA GENOVESE RELATIVA ALLA BANCAROTTA FRAUDOLENTA / DETTAGLI

Home Imperia Porto di Imperia

La perizia del commercialista, con ogni probabilità, sarà la prova “madre”dell’accusa nei confronti dei vari indagati.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

12025625_10206321198722782_275800447_o

Imperia – È stata depositata lo scorso 15 settembre, dopo quasi un anno di lavoro, la perizia disposta dal Sostituto Procuratore Alessandro Bogliolo relativa al fallimento della Porto di Imperia S.p.A., società che gestiva il porto turistico di Imperia partecipata rispettivamente al 33% dal Comune, da Acquamare Srl (società riconducibile alla galassia del gruppo Acqua Antica Pia Marcia di Francesco Bellavista Caltagirone) e da Imperia Sviluppo (riconducibile all’imprenditore imperiese Gianfranco Carli). Il commercialista genovese Valter Oldrà ha consegnato alla Procura, che ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di reato di bancarotta fraudolenta, la perizia tecnica, composta da 700 pagine, sulla gestione della società dal giorno della sua costituzione al giorno della dichiarazione del fallimento da parte del Tribunale di Imperia.

Un lavoro lungo e complesso visto che Oldrà, già impegnato in passato in altre inchieste relative alla “malagestione” della cosa pubblica, ha chiesto più di una proroga per terminare la sua analisi. La perizia del commercialista, con ogni probabilità, sarà la prova “madre”dell’accusa nei confronti dei vari indagati.

Nel dettaglio figurano coinvolti nell’inchiesta: gli ex presidenti Pietro IsnardiGian Franco CarliPaolo Calzia e Beatrice Cozzi Parodi, gli ex componenti del cda Roberto Rommelli (oggi vice presidente della Fondazione Carige),Francesco Bellavista CaltagironeAndrea Gotti Lega e Delia Merlonghi di Acquamare srl, i commercialisti Davide Ferrari e Silvano Montaldo (quest’ultimo vice presidente della Provincia di Savona), Sergio Roggero (dirigente del settore Affari Legali del Comune di Imperia) Carlo Conti (ex direttore generale della Porto di Imperia S.p.A.) e Marino Arimondi (ex consigliere comunale del Pdl).

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!