22 Maggio 2024 03:50

Cerca
Close this search box.

22 Maggio 2024 03:50

IMPERIA. SCOMPARSA DI DOMENICO CARENZO. RICERCHE ESTESE AL DIANESE. IL MISTERO DEL CIMITERO DI GORLERI. SPUNTANO DUE TESTIMONI/ECCO COSA È SUCCESSO

In breve: Ieri, giovedì 24 settembre, si è tenuto un summit in Prefettura, presieduto dal Vice Prefetto Alessandra Lazzari, cui erano presenti i due figli e la moglie di Domenico Carenzo, i Vigili del Fuoco, la Polizia, i Carabinieri, la Protezione Civile e l'assessore Vassallo

image

Cosa ci faceva Domenico Carenzo sabato 4 luglio, giorno prima della sua scomparsa, nei pressi del Cimitero di Diano Gorleri? È questo l’interrogativo che ha spinto i figli Diego e Giulio a chiedere con forza alle autorità di riprendere le ricerche del papà, scomparso domenica 5 luglio in Strada dei Bricuialle Cascine, sulle alture di Oneglia. Ieri,  giovedì 24 settembre, si è tenuto un summit in Prefettura, presieduto dal Vice Prefetto Alessandra Lazzari, cui erano presenti i due figli e la moglie di Domenico Carenzo, i Vigili del Fuoco, la Polizia, i Carabinieri, la Protezione Civile e l’assessore del Comune di Imperia Simone Vassallo. Un summit al termine del quale è stato deciso di riprendere le ricerche nel primo weekend di ottobre. La novità è che le ricerche si sposteranno dalle alture di Oneglia al danese, proprio a seguito dell’avvistamento di Domenico Carenzo nei pressi del cimitero di Diano Gorleri.

L’AVVISTAMENTO

Domenico Carenzo sabato 4 luglio, il giorno prima della sua scomparsa, è stato visto nei pressi del cimitero di Diano Gorleri. La segnalazione arriva da due vicini di casa della famiglia Carenzo, dunque appare piuttosto attendibile. Cosa ci faceva Carenzo in quella zona? I figli e la moglie non ne sapevano nulla. Domenico quel giorno non ne aveva parlato.

Il figlio Diego ha visto arrivare il papà in campagna con un’ora di ritardo rispetto al solito, alle 10.30 invece che alle 9.30. “Ma non mi sono posto il problema” ha raccontato a Imperiapost. “Dopo la segnalazione dei vicini di casa –  ha aggiunto – con mia madre e mio fratello ci siamo chiesti centinaia di volte cosa potesse farci nostro padre in quella zona, ma non siamo mai riusciti a darci una risposta“. La famiglia Carenzo vive a Castelvecchio, dunque molto distante dal luogo dell’avvistamento. Un dubbio ora assale i familiari di Domenico Carenzo. E se fosse tornato o fosse semplicemente passato di li quel maledetto 5 luglio? Per questo le ricerche sono state estese al dianese, anche se solo per un giorno. Una zona, quella del cimitero di Gorleri, mai battuta nei mesi scorsi.

L’INTERVISTA A DIEGO CARENZO

Siamo riusciti a strappare un ulteriore giorno di ricerche che verranno fatte il sabato della prima settimana di ottobre. È stato confermato l’arrivo dei cani per metà ottobre. Siamo contenti perché c’è un’ulteriore speranza per riuscire a trovare nostro padre. C’è stato questo avvistamento dal cimitero di Diano Gorleri e questo ha dato il la per far riprendere le ricerche”.

https://youtu.be/nhQ1hTH8I4I

Condividi questo articolo: