17 Giugno 2024 05:49

Cerca
Close this search box.

17 Giugno 2024 05:49

IMPERIA. “GLI ANTICHI MESTIERI DI LIGURIA” AL MUSEO DELL’OLIVO LA MOSTRA TEMPORANEA DI EMANUELE LUZZATI – APERTI DURANTE IL WEEK END DI OLIOLIVA

In breve: Apertura straordinaria il 15 novembre. Museo dell’Olivo: Via Garessio 13, Imperia. Telefono 0183.295762. info@museodellolivo.com www.museodellolivo.com

luzzati

Imperia. Il Museo dell’Olivo, che promuove a Imperia la cultura dell’olivo, ospita una mostra temporanea, tesa a valorizzare l’intera Regione Liguria. E lo fa con uno dei più noti scenografi e illustratori liguri, maestro in ogni campo dell’arte applicata: Emanuele Luzzati

In via del tutto eccezionale la mostra sarà aperta al pubblico Domenica 15 novembre, anche l’Emporio Carli in Via Garessio sarà aperto tutto il giorno per accogliere i visitatori.

“Gli Antichi Mestieri di Liguria”, questo il titolo della temporanea, racconta al pubblico gli antichi mestieri artigiani, oggi quasi scomparsi, e i lavori più tipici e storici della terra di Liguria.

Ospitata a Imperia presso la Fratelli Carli in Via Garessio 11, negli spazi antistanti il grande Emporio, dal 1 ottobre al 30 novembre, l’esposizione comprende 15 tavole originali di Emanuele Luzzati.

Le tavole sono eseguite a pastello e collage e rappresentano mestieri curiosi e antichi. Fra gli altri: la burattinaia, l’arrotino, il corniciaio, il vasaio, la seggiolaia, la filatrice, la tessitrice, l’orologiaio, il ceramista, il lapicida e il costruttore di barche. A queste si aggiungono 3 serigrafie e altrettante ceramiche che troveranno posto all’interno del percorso espositivo del Museo dell’Olivo.

Le opere sono parte integrante di una ricerca dell’artista iniziata nel 1994 per l’illustrazione del libro “La giostra dei mestieri”, un annuario delle attività artigianali presenti nel suo territorio. I personaggi protagonisti delle singole opere, diventano archetipi del proprio lavoro, e trasportate dall’autore nel mondo del colore e della favola aiutano l’immaginazione dell’osservatore a far rivivere l’antica sapienza artigiana della terra ligure.

Il Museo dell’Olivo, un unicum al mondo, testimonianza della passione che guida la famiglia Carli, propone ai suoi visitatori un percorso che si snoda attraverso 18 sale, alla scoperta del mondo mediterraneo attraverso la millenaria storia di una delle più antiche piante del mondo. Realizzato con passione e rigore scientifico, questo straordinario museo è un affascinante viaggio nello spazio e nel tempo che, da Oriente a Occidente del Mare Nostrum, coinvolge le grandi civiltà della storia.

Così Claudia Carli, direttore comunicazione e marketing Fratelli Carli, descrive il progetto: “Un’idea nuova, nata dalla volontà di dare lustro alla millenaria laboriosità ligure. Un rinnovato dinamismo da parte del nostro Museo e una piacevole sintonia con il Museo Luzzati”.

Continua Claudia Carli: “La scoperta delle tavole originali dello stimatissimo maestro Luzzati è stata una magica sorpresa. Particolarmente interessante poi è coinvolgere gli studenti delle scuole del territorio. Il linguaggio di Luzzati è da sempre apprezzato anche dai più piccoli e attraverso il mondo della favola permette di dialogare con il pubblico più giovane”.

Così il direttore del Museo Luzzati Sergio Noberini: “La valorizzazione delle attività artigianali tipiche liguri illustrate da Luzzati rappresenta un vero e proprio documento della memoria sociale italiana. Fa particolarmente piacere constatare che la famiglia Carli ne abbia colto appieno il significato e abbia voluto ospitare questo patrimonio artistico in un percorso di valorizzazione del territorio ligure e delle sue espressioni. È stato facile insieme creare il tema di questo nuovo evento in cui il Museo Luzzati uscirà con grande piacere ancora una volta da Genova per essere ospitato presso Il Museo dell’Olivo, un unicum nel suo genere, capace di regalare emozione e un vero e proprio viaggio temporale al visitatore”.

Flash sulla mostra: Periodo: dal 1 ottobre al 30 novembre 2915. Biglietto: con l’ingresso al Museo dell’Olivo Euro 5,00. Orario: da lunedì a sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00. Apertura straordinaria il 15 novembre. Museo dell’Olivo: Via Garessio 13, Imperia. Telefono 0183.295762.
info@museodellolivo.com www.museodellolivo.com

Il Museo dell’Olivo – unico al mondo, testimonianza della passione che guida la Famiglia proprietaria Carli – raccoglie una delle collezioni archeologiche private più importanti in Italia. Inaugurato nel 1992, Il Museo dell’Olivo offre un viaggio affascinante e coinvolgente che attraversa spazio-temporalmente la storia dell’olivo, la sua nascita, il suo culto e il suo utilizzo. Attraverso 18 sale, all’interno della palazzina in stile liberty – dove negli anni ‘30 erano ubicati gli uffici dell’azienda – sono raccolti oggetti preziosi, rari utensili da lavoro, reperti archeologici di pregio, lumi ad olio e oliere, ricostruzioni fedeli di antiche tecniche produttive e contenitori “dell’oro giallo” che parlano di arte, cultura, economia, costume, agricoltura, tradizione.

Emanuele Luzzati (Genova 1921 – Genova 2007), noto soprattutto come scenografo e illustratore, è stato maestro in ogni campo dell’arte applicata. Interprete di una cultura figurativa abile e colta, capace di usare con maestria ogni sorta di materiale: dalla terracotta allo smalto, dall’intreccio di lane per arazzi all’incisione su supporti diversi, ai collage di carte e tessuti composti per costruire bozzetti di scene, di costumi, di allestimenti navali. Diplomato all’Ecole des Beaux Arts di Losanna, ha collaborato con registi, architetti, artisti e scrittori di fama internazionale. Espone nel ’72 alla Biennale di Venezia; nel ’75 è stato fondatore, con Aldo Trionfo e Tonino Conte, del Teatro della Tosse di Genova; autore di film di animazione con Giulio Gianini, ha ottenuto due nomination all’Oscar.

Museo Luzzati espone in mostre tematiche le opere di Emanuele Luzzati e di artisti a lui affini: disegni, illustrazioni, grafiche, bozzetti, figurini, scenografie, modellini teatrali, tavole per film d’animazione, manifesti. Ospita periodicamente concerti, giornate studio, incontri, rassegne cinematografiche. Promuove l’opera di giovani illustratori. Concepito come laboratorio di sperimentazione continua, offre proposte formative e didattiche Il Museo, inaugurato nel 2000 negli spazi cinquecenteschi di Porta Siberia, è gestito da Nugae srl progetti culturali mostre edizioni.

[wzslider autoplay=”true” transition=”‘slide’” lightbox=”true”]

 

Informazione commerciale

Condividi questo articolo: