IMPERIA. LA GIUNTA COMUNALE APPROVA IL PROGETTO DI DECORO URBANO “MURIDAMARE”. L’ASSESSORE PARODI:”PROPOSTA ACCOLTA CON PIACERE” /ECCO DI COSA SI TRATTA

Home Imperia

collage muridamare_parodi

È stato approvato dalla Giunta Comunale nei giorni scorsi il progetto di decoro urbano “Muridamare”, curato dall’assessorato all’Arredo Urbano del Comune e dall’associazione artistica “Il Cerchio e le gocce”. L’iniziativa prevede la valorizzazione e la promozione del writing nuova forma di espressione artistica.

Il Comune metterà a disposizione dell’associazione dei muraglioni da abbellire con opere di qualità. A coordinare l’iniziativa saranno Fjodor Benzo (in arte MrFjodor) e Riccardo Lanfranco (Corn79) che già in passato si erano occupati di un’analoga iniziativa, sempre promossa dal Comune, e vincitrice del premio Anci “Giovani Energia in Comune” nel 2011.

“Abbiamo accolto questa proposta con molto piacere per valorizzare questo tipo di arte. Tra l’altro MrFjodor e Corn79 sono originari di Imperia e sono artisti affermati in Italia e all’estero. E’ davvero un piacere poter avere personalità del loro calibro che cureranno la realizzazione e l’abbellimento dei muri della nostra città” – spiega l’assessore all’Arredo Urbano, Maria Teresa Parodi.

I luoghi individuati dal Comune e dall’associazione “Il cerchio e le gocce” interessano tutta la città:

Il muraglione che funge da argine destro (lato esterno) del torrente Prino, in via Ballestra;
I muri esterni che si affacciano sulla ferrovia e delimitano l’area dello stadio di Oneglia;
Il campetto di zona Baité;
Il sottopasso alla ferrovia al Prino (nei pressi del bivio di Poggi);
I muraglioni in corso Allende ai Piani di Imperia;
I muri esterni dello sferisterio De Amicis, ai Piani

A questi si aggiunge il sottopasso del grattacielo di Oneglia: “Sarebbe un ottima location per ospitare un workshop sul writing, magari coinvolgendo gli studenti del liceo artistico e cogliendo l’occasione per illustrare alla cittadinanza l’iniziativa Muridamare – spiega ancora l’assessore Parodi.

Ora gli uffici comunali dovranno, nei prossimi giorni, individuare quali porzioni di muro potranno essere assegnate ai writer e poi potrà prendere il via il progetto che, alle casse comunali, non costerà nulla.