18 Maggio 2024 05:49

Cerca
Close this search box.

18 Maggio 2024 05:49

SAN LAZZARO REALE. MORTE ADRIANO MURATORIO. SEQUESTRATO IL CAMION, RICOSTRUITA DA CARABINIERI E ASL LA DINAMICA DELL’INCIDENTE/L’INCHIESTA

In breve: Il Procuratore Grazia Pradella questa mattina ha ricevuto nel suo ufficio il Comandante dei Carabinieri di Borgomaro e, poco dopo, gli ispettori dell'Asl, nell'ambito dell'inchiesta aperta...

setribinc

Il Procuratore Grazia Pradella questa mattina ha ricevuto nel suo ufficio il Comandante dei Carabinieri di Borgomaro e, poco dopo, gli ispettori dell’Asl, nell’ambito dell’inchiesta aperta per far luce sul tragico incidente costato la vita al 59enne Adriano Muratorio e consumatosi all’interno dell’azienda Maglio a San Lazzaro Reale.

Il Procuratore ha disposto il sequestro del camion e l’autopsia sul corpo della vittima. Carabinieri e Asl hanno ricostruito quasi interamente la dinamica dell’incidente, anche se per un quadro completo saranno fondamentali gli esiti dell’esame autoptico.

Quello che è certo, è che Muratorio è rimasto schiacciato la portiera e l’abitacolo del camion. Il mezzo pesante era in movimento al momento dell’incidente, diretto verso il muro antistante. La portiera sinistra era aperta e ha impattato con un pilastro. Un colpo abbastanza violento da fare leva e da spingere la portiera verso l’abitacolo. Il 59enne in quel momento si trovava proprio li, tra la portiera e l’abitacolo, ed è rimasto schiacciato.

Stava scendendo o stava salendo sul camion? E’ questo l’aspetto che resta da chiarire. L’ipotesi più plausibile è stesse salendo, nel tentativo di fermare la corsa del mezzo pesante (il motore risultava spento all’arrivo dei soccorsi), scivolato verso il muro probabilmente per un problema con i freni. Un guasto? Una dimenticanza? A stabilirlo sarà una perizia.

Nel frattempo i due titolari dell’azienda, Franco e Luisella Maglio, sono stati iscritti nel registro degli indagati con l’ipotesi di reato di omicidio colposo. 

 

 

Condividi questo articolo: