IMPERIA. IL COMUNE PROGETTA IL CENSIMENTO DI TUTTI I CHIOSCHI IN VISTA DELLE RIVOLUZIONI NORMATIVE/ECCO TUTTE LE STRUTTURE INTERESSATE

Home Imperia

Una ricognizione dei chioschi situati su aree pubbliche nel comune di Imperia.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Schermata 2017-09-20 alle 17.37.54

Una ricognizione dei chioschi situati su aree pubbliche nel comune di Imperia. È questa la proposta della Giunta Comunale, che verrà discussa nel prossimo Consiglio, per avere una mappatura sulle concessioni di tutti i chioschi presenti sul territorio che si trovano su un’area pubblica e destinati allo svolgimento di attività commerciale, di somministrazione di alimenti e bevande, di rivendita di quotidiani e periodici e di attività artigianali con vendita e somministrazione dei propri prodotti.

Il motivo? Come si legge nella delibera, la decisione deriva dalla “necessità di formalizzare in un unico atto deliberativo la presenza dei manufatti complessivamente dati in concessione a terzi che operano nel settori sopra ricordati. Molti di detti chioschi – continua – sono presenti sul territorio in forza di concessioni di suolo pubblico molto risalenti e rilasciate con regimi giuridici diversi. Oggi le attività ricordate ricadono nella disciplina del commercio su aree pubbliche e sono pertanto sottoposte alle scadenze di efficacia conseguenti alla cosiddetta “Direttiva Bolkestein”.

La data di scadenza delle concessioni, inizialmente individuata per il 7 maggio 2017, è stata prorogata al 31 dicembre 2018, per avviare i procedimenti di selezione, tramite bando, dei futuri concessionari. Quindi, per tutto l’anno 2018 le attuali concessioni per i chioschi su area pubblica comunale manterranno efficacia. Nel frattempo, il SUAP avvierà le pratiche per emanare i bandi, affinché le attività proseguano senza interruzioni.

L‘obiettivo della Direttiva Bolkestein della U.E. è quello di “garantire la libera concorrenza dei servizi nel mercato all’interno degli Stati membri della Comunità in modo da realizzare una maggior competitività ed equilibrio. La direttiva è ormai di usamente nota per il vasto dibattito che ha suscitato in materia di liberalizzazione delle concessioni demaniali marittime ad uso turistico e, più in particolare, per l’introduzione di un termine di scadenza per i concessionari di stabilimenti balneari. Il medesimo intervento liberalizzatore ha interessato anche le concessioni di posteggio su area pubblica aventi ad oggetto il commercio al dettaglio.

A livello generale, nel frattempo, sono insorti dubbi da più parti circa l’estensibilità del quadro normativo anche alle altre attività produttive che non fossero quelle del commercio nella sua accezione più di dettaglio (attività di vendita di beni su aree pubbliche)”.

La direttiva è stata oggetto di considerazioni critiche da parte dell’Antitrust, a causa della “preferenza agli operatori già presenti, valorizzando in maniera eccessiva e prioritaria i requisiti di anzianità. Le Regioni hanno così ritenuto opportuno, in data 27 luglio 2017, richiedere un incontro al Ministero dello sviluppo economico e, contestualmente , proseguire il lavoro del “Tavolo tecnico sulle problematiche relative al settore del commercio su aree pubbliche” integrandolo con la presenza dell’Antitrust al fine di individuare soluzioni percorribili”.

CHIOSCHI SU AREE PUBBLICHE COMUNALI

1 Piazza Dante (misura16,88/10,00) – Edicola

2 Piazza Dante (misura 8,65/10,00) – Edicola

3 Piazza Bianchi – Edicola

4 Largo Piana – Edicola

5 Piazza Ulisse Calvi – Edicola

6 Piazza San Giovanni – Edicola

7 Via Cascione – Edicola

8 Piazza Caduti sul Lavoro – Edicola

9 Piazza San Giovanni (fiorista) – vendita al dettaglio

10 Via Artallo (fiorista c/o cimitero) – vendita al dettaglio

CHIOSCHI SU AREA DEMANIALE MARITTIMA

1 Bacino portuale di Imperia Porto Maurizio Monumento Capo Horn – Somministrazione alimenti e bevande

2 Loc. Torre Bonazza – Strada Lamboglia – Somministrazione alimenti e bevande

3 Via A.S. Novaro (stagionale) (c/o il Pennello) – Somministrazione alimenti e bevande

4 Loc. Borgo Prino Piazzale S. Lucia – Somministrazione alimenti e bevande

5 Via A.S. Novaro (stagionale) (pressi Albergo Stella) – Somministrazione alimenti e bevande

6 Loc. Borgo Marina Via Banchina Medaglia d’oro 2 – Somministrazione alimenti e bevande

7 Spianata Borgo Peri, 19 (c/o Piccolo Lido) – Somministrazione alimenti e bevande

8 Loc. Borgo Marina – Edicola

9 Loc. Borgo Marina Via Scarincio – Vendita al dettaglio

10 Spianata Borgo Peri – Edicola

“La motivazione della ricognizione deriva dalla necessità di avere un quadro della situazione delle aree pubbliche di proprietà comunale – spiega l’assessore Maria Teresa Parodiper adeguarci alla direttiva Bolkestein. Abbiamo quindi formato una mappatura su tutto il territorio, verificando i diversi casi, distinguendo le concessioni, alcune risalenti da molto tempo, avendo così un’unica mappatura per le varie destinazioni. I Comuni rispettano le indicazioni degli organi superiori.

La mappatura verrà sottoposta al Consiglio continua – e, alla scadenza delle concessioni, partiranno i bandi per le aree pubbliche. Per quanto riguarda le aree demaniali, invece, seguiranno un iter differente, come quello delle spiagge”. 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!