IMPERIA. CHIOSCHI E DEHORS ABUSIVI. SCATTA LA PRESCRIZIONE PER 9 IMPRENDITORI, TUTTI ASSOLTI/L’UDIENZA

Attualità Home

È scattata la prescrizione per il processo che vedeva sul banco degli imputati nove imprenditori imperiesi accusati di reati edilizi e ambientali.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Schermata 2017-09-26 alle 10.21.39

È scattata la prescrizione per il processo che vedeva sul banco degli imputati nove imprenditori imperiesi accusati di reati edilizi e ambientali. Si tratta di Fabrizio Ravetta, Christine Muriel Charles, Marcello Scoccia, Claudio Cocco, Dimitri Verda, Clotilde Amoretti, Vincenzo Nepita, Marco Romano e Graziano Tacca, titolari e gestori dei ristoranti la “Bacicadda” e “Banchina d’Ineja” in Calata Cuneo, dei chioschi “Papeete Beach”e “Pennello” sulla spianata Borgo Peri e del Pub “Le Grotte” a Borgo Marina.

Agli imputati venivano contestati dal Pm Alessandro Bogliolo sia reati edilizi che l’occupazione abusiva di suolo demaniale a seguito di indagini svolte dalla Polizia Municipale.

Già da alcuni mesi sui reati incombeva la prescrizione, ma vi erano alcuni dubbi legati ai termini di prescrizione e sulla natura del reato di occupazione abusiva. A riguardo i legali della difesa (gli avvocati Oliviero Olivieri, Stefania Uva, Elena Pezzetta e Raffaella Agnese) hanno affermato che il reato sarebbe prescritto in quanto istantaneo, dunque, coincidente con il momento esatto della contestazione, ovvero il 2012.

Nel corso dell’udienza di oggi, il processo, dinnanzi al giudice Caterina Lungaro e al PM Bogliolo, si è concluso con la prescrizione.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!