Cronaca, Home — 21 febbraio 2018 alle 12:03

IMPERIA. MORTE DEL SUB GIANNI PREVIATO NELLE ACQUE DEL PORTO TURISTICO. CAMBIO DI GIUDICE, IL PROCESSO RIPARTE DA ZERO/L’UDIENZA

È ripartito da zero per cambio di giudice il processo per la morte del sommozzatore Gianni Previato, avvenuta il 29 maggio del 2013 all’interno del porto turistico di Imperia a seguito di un tragico incidente a bordo di un gommone.

di Redazione

gnnprv

È ripartito da zero per cambio di giudice il processo per la morte del sommozzatore Gianni Previato, avvenuta il 29 maggio del 2013 all’interno del porto turistico di Imperia a seguito di un tragico incidente a bordo di un gommone.

Il giudice Alessia Ceccardi, precedentemente titolare del fascicolo, si è trasferita al tribunale di Savona, lasciando il posto alla collega Laura Russo.

Questa mattina in Tribunale a Imperia si è tenuta l’udienza per il cambio di giudice e il processo è stato aggiornato al prossimo 11 luglio quando verranno risentiti tutti i testimoni e verrà effettuato l’esame degli imputati, Massimiliano Tortorella (difeso dagli avvocati Davide La Monica e Giovanni Di Meo) e Marco Cuppari (difeso dagli avvocati Alberto Pezzini e Alessandro Gallese), accusati di omicidio colposo in qualità di amministratore e dipendente della Marittima Sub Service, società per la quale prestava appunto servizio Previato al momento del dramma.

 
 
 
POPUPOKLANT