IL MENÙ TIPICO LIGURE SBARCA NEGLI OSPEDALI IMPERIESI. PRIOLI (ASL):”PERCORSO DI UMANIZZAZIONE DELLE CURE”/ FOTO E VIDEO

Cultura e manifestazioni Home

Nell’ospedale del capoluogo hanno partecipato all’iniziativa l’assessore regionale all’urbanistica Marco Scajola, il neo presidente del consiglio regionale Alessandro Piana e il direttore generale dell’Asl 1 Imperiese Marco Damonte Prioli.

29994675_10214038722736059_183148516_o

Trofie al pesto, minestrone alla genovese, merluzzo alla ligure, focaccia e altre specialità liguri. È questo il menù di Pasquetta servito ai degenti degli ospedali di Imperia, Sanremo e Bordighera. L’iniziativa voluta e promossa dalla Vicepresidente e Assessore alla Sanità della Liguria, Sonia Viale, ha coinvolto la maggior parte degli ospedali liguri variando le portate, a seconda della zona, in modo da valorizzare le diverse tipicità territoriali. Nell’ospedale del capoluogo hanno partecipato all’iniziativa l’assessore regionale all’urbanistica Marco Scajola, il neo presidente del consiglio regionale Alessandro Piana e il direttore generale dell’Asl 1 Imperiese Marco Damonte Prioli. 

Nella preparazione del menù sono stati presi in considerazione vari elementi come i prodotti tipici della cultura ligure; la disponibilità di materie prime di qualità e a basso impatto ambientale (la cosiddetta filiera corta) e anche le particolari e diverse esigenze nutrizionali dei degenti. L’iniziativa si inserisce infatti in un più ampio progetto di educazione alla salute che l’ASL1 conduce, ormai da molti anni, con l’obiettivo di diffondere sani stili di vita anche attraverso un’alimentazione salutare ed equilibrata, come quella che gli alimenti tipici della dieta mediterranea e ligure riescono a garantire.

MARCO SCAJOLA – Assessore Regione Liguria

È una bellissima idea del presidente Toti, quella di organizzare una presenza importante della Regione Liguria in tutti gli ospedali liguri, da  Imperia a Sanremo fino a Spezia, Genova, Savona. Ci sarà la nostra presenza come assessori, consiglieri unita al menù tipico della Liguria quindi non solo un momento di vicinanza alle persone che devono trascorrere i giorni di Pasqua in ospedale ma anche un momento per lanciare le tipicità liguri, il nostro menù, la dieta mediterranea che è sicuramente un’eccellenza qui di Imperia ma sicuramente anche della Liguria. Quindi una bellissima idea che porta l’amministrazione regionale e tutti noi che siamo impegnati quotidianamente sul territorio per cercare di fare il meglio per i nostri concittadini anche per trascorrere insieme a loro questo momento di Pasquetta che è sicuramente un momento di festa ma per molti è anche un momento di sofferenza e di dover stare in un ospedale per delle cure e quindi noi vogliamo dimostrare vicinanza non solo nei giorni classici della settimana in cui si lavora tutti nel proprio ruolo ma anche nei momenti come questi in cui le istituzioni è giusto che siano concretamente vicine a chi soffre, ai tanti medici che lavorano, agli infermieri e agli operatori sanitari che dedicano un servizio eccezionale per la cura dei nostri pazienti”.

ALESSANDRO PIANA – Presidente consiglio Regione Liguria

“È un’iniziativa che ha voluto l’assessore regionale Sonia Viale e l’amministrazione regionale tutta. È un segno tangibile della vicinanza dell’amministrazione regionale a chi oggi, sostanzialmente tutti festeggiano con le proprie famiglie, magari è meno fortunato e deve passare la giornata in ospedale. Noi siamo molto attenti al settore ospedaliero e lo dimostra il lavoro che abbiamo fatto in questi anni. Oggi, è l’ennesima dimostrazione di vicinanza a meno fortunati”.

MARCO DAMONTE PRIOLI – Direttore Generale ASL

“È l’ennesima apertura che la sanità fa verso il mondo esterno. Direi che valorizzare quelli che sono i prodotti tipici della Liguria attraverso un menù che, purtroppo, le persone che devono passare la Pasquetta all’interno delle strutture ospedaliere possono assaggiare, possono gradire. Credo che sia un percorso, un piccolissimo ma importante tassello nell’umanizzazioni delle cure cioè il fatto che si trovino anche dei momenti per riuscire a far passare la degenza nei nostri presidi cercando di regalare qualcosa di gradevole, un sorriso, penso che faccia parte di un percorso che è quello dell’umanizzazione delle cure che è importante forse quanto l’aspetto clinico delle cure”.

Ecco i piatti proposti nelle varie strutture liguri: Trofie al pesto, Lasagne al pesto, Gnocchi al pesto, Ravioli di carciofi, Zimin di ceci, Zuppa di cavolo nero, Minestrone alla genovese, Mesciua, Baccalà con patate e olive taggiasche, Buridda di totani, Torta di bietole, Torta di zucchine, Merluzzo alla ligure, Focaccia, Canestrelli, Buccellato.

[wzslider autoplay=”true” interval=”6000" transition=”‘slide'” lightbox=”true”]

Segui Imperiapost anche su: