Cultura e manifestazioni, Home — 28 maggio 2018 alle 16:07

ESCURSIONISMO: GIAMPIERO DEZANET SULL’ALTA VIA DEI MONTI LIGURI CON LA SUA EBIKE PER PROMUOVERE IL PERCORSO TURISTICO

Cosa succede se metti insieme un esperto viaggiatore in bicicletta, una Ebike e l’Alta Via dei Monti Liguri? Il viaggio di Giampiero DeZanet, partito da La Spezia il 23 maggio, risponde proprio a questa domanda

di Redazione

giampiero-alta-via-dei-monti-liguri-ebike

Cosa succede se metti insieme un esperto viaggiatore in bicicletta, una Ebike e l’Alta Via dei Monti Liguri? Il viaggio di Giampiero DeZanet, partito da La Spezia il 23 maggio, risponde proprio a questa domanda.

Il percorso scelto, in parte limitrofo e in parte coincidente con l’Alta Via dei Monti Liguri, mette in evidenza le potenzialità turistiche di questo famoso percorso escursionistico, per gli appassionati della Mountain Bike elettrica.

Le biciclette elettroassistite infatti, rendono più accessibile l’entroterra ligure facilitando la prestazione del ciclista e sono sempre più diffuse soprattutto nel nord Europa.

Le tappe del viaggio, grazie all’ebike, diventano meno impegnative aprendo questa esperienza a un numero maggiore di persone. L’Alta Via dei Monti Liguri può così diventare una nuova meta, adatta anche a ciclisti di media esperienza.

Il viaggio, documentato e raccontato sul sito RealdoVive.it ha visto Giampiero attraversare gli splendidi paesaggi dell’Appennino ligure, usufruendo dell’ospitalità disponibile sul percorso.

Giampiero da sempre appassionato di viaggi in bicicletta, con grande impegno si dedica alla promozione del territorio, soprattutto per quanto riguarda il Parco delle Alpi Liguri.

E’ all’interno di quest’ultimo che si trova Realdo, incantevole borgo arroccato, dove Giampiero gestisce un rifugio e collabora a tenere vive le tradizioni del luogo, estremo presidio della cultura brigasca in Valle Argentina.

Il viaggio è patrocinato dai Gal Liguri, in coordinamento tra loro, enti che hanno in cantiere importanti azioni per il mantenimento e lo sviluppo dell’AVML.

L’organizzazione ideata da enti e associazioni a cui fa capo Giampiero De Zanet, il Consorzio Forestale Alpi Liguri e l’APS Realdo Vive, si avvale della partnership di Legambiente, Uisp-IM, FIAB Genova, oltre che di diverse strutture ricettive e dei Parchi Naturali Regionali Liguri attraversati.

Costituisce una prima fase di un innovativo progetto strategico di comunicazione finalizzato a promuovere il turismo in E-Mtb nel nord Europa.

Martedì 29 maggio, Giampiero farà tappa a Realdo, dove verrà accolto da una delegazione di amici, sostenitori e alcuni membri dell’Associazione Monesi Young di cui fa parte.

La stessa giornata sarà documentata da compagni di viaggio e amici, su Facebook e Instagram con l’ashtag #SeguendoGDZ.
Il viaggio terminerà mercoledì, quando Giampiero arriverà a Ventimiglia.

L’esperienza però non finirà qui. Un racconto dettagliato e un nuovo viaggio per l’Europa saranno i passi successivi per promuovere questa nuova ricetta per il turismo in Liguria: a cavallo di un’ebike, immersi nella natura, in una delle zone più affascinanti e integre della regione.