Attualità, Home — 2 luglio 2018 alle 13:35

UBRIACA, AGGREDISCE LA TITOLARE DI UN BAR PERCHÈ SI RIFIUTA DI ALZARE IL VOLUME DELLA MUSICA. 30ENNE CONDANNATA A 4 MESI DI CARCERE/ECCO COSA È SUCCESSO

Nella serata di sabato i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile hanno proceduto all’arresto di E.C., una 30enne romena residente a Ventimiglia.

di Redazione

Schermata 2018-07-02 alle 13.31.23

Nella serata di sabato i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile delle Compagnia di Ventimiglia hanno proceduto all’arresto di E.C., una 30enne romena residente a Ventimiglia.

Intorno alle 02.00 è infatti pervenuta alla locale Centrale Operativa una richiesta di soccorso da una giovane titolare di un bar sul lungomare, aggredita da una donna in evidente stato di alterazione dovuta all’eccesso di sostanze alcooliche, che pretendeva di aumentare eccessivamente il volume della musica.

I militari sono subito sopraggiunti sul posto soccorrendo la giovane e fermando la donna, con non pochi problemi per la violenta resistenza posta in essere anche nei confronti dell’equipaggio intervenuto.

L’ atteggiamento irrispettoso e violento è proseguito in caserma, dove solo la calma e la professionalità dei Carabinieri hanno consentito di procedere regolarmente ai dovuti accertamenti, al termine dei quali la donna è stata dichiarata in arresto per lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

La titolare del bar ha riportato 5 giorni di prognosi per contusioni multiple.

All’esito del giudizio direttissimo di questa mattina la donna, che ha deciso di patteggiare, è stata condannata a 4 mesi di reclusione con sospensione della pena.

L’intervento è il risultato dell’intensificazione dei servizi preventivi posti in essere dai Carabinieri di Ventimiglia già da diverse settimane per il periodo estivo; durante i festeggiamenti per la “Notte Bianca”, che ha portato in città numerosissime persone tra le vie appositamente chiuse al traffico per la presenza di diverse attrazioni e intrattenimenti musicali, i Carabinieri hanno infatti operato efficacemente al fine di garantire il regolare svolgimento della manifestazione, sia all’interno del circuito cittadino interessato, sia nelle zone adiacenti interessate comunque da un incremento di avventori e turisti giunti per l’occasione.