Home, Imperia — 9 ottobre 2018 alle 15:35

IMPERIA: LIBERALIZZAZIONE ORARI PER ESTETISTI E PARRUCCHIERI, I COMMERCIANTI SI DIVIDONO. “OTTIMA IDEA”, “NO, È INUTILE PER LA NOSTRA CITTÀ”/IL REPORTAGE

La liberalizzazione degli orari da parte del Comune per acconciatori ed estetisti di Imperia sta facendo discutere in queste ultime ore.

di Redazione

orari-parrucchieri-estetisti-imperia

La liberalizzazione degli orari da parte del Comune per acconciatori ed estetisti di Imperia sta facendo discutere in queste ultime ore.

I commercianti, così come la clientela, si stanno dividendo sulla questione, ritenendo la decisione comunale da una parte un’opportunità utile per incrementare il lavoro o le possibilità di usufruire di un servizio, dall’altra un provvedimento superfluo in una città poco turistica come la nostra.

Per scoprire l’opinione di alcuni commercianti, un inviato di ImperiaPost si è recato direttamente negli studi di parrucchieri ed estetisti della zona.

Le opinioni dei commercianti

Roberto Palma – Parrucchiere

“Sono molto contento della decisione. In questo modo ognuno potrà disporre del proprio tempo e gestire le 48 ore disponibili in maniera libera.

Penso che realizzeró un sondaggio tra i miei clienti per stabilire quale giornata é piú richiesta, in modo da allungare gli orari ed eventualmente creare una serata.

Finalmente, grazie al nuovo consiglio comunale, saremo al passo delle grandi città”.

Andrea Rossi – Parrucchieri Equipe Saglietto

“Personalmente non penso cambieremo i nostri orari per ora. Se bisogna mantenere il limite delle 48 ore, significa che per allungare l’orario serale dovremmo togliere ore durante il giorno a discapito dei clienti abituati a un certo orario. Per questo motivo, non credo che lo faremo. Capisco, però, che potrebbe essere utile a seconda della clientela che un’attività ha”.

Ester Picotto – La Via del Sole

“Sono favorevole a questa decisione, perché è un’occasione in più per aumentare il lavoro e favorire il commercio. Ho avuto lunghe esperienze di lavoro a Diano Marina e lì gli orari sono molto prolungati, essendo una cittadina molto più turistica”.

Parrucchieri Manà

“Tutto quello che si può fare di più per il commercio ben venga. Soprattutto se si può decidere a propria discrezione. Per quanto riguarda noi, non credo che rivoluzioneremo gli orari, dato che la nostra clientela è abituata a un certo ritmo. Sarei favorevole se, oltre ai soliti orari, si potesse aggiungere qualche giorno in più, specialmente la domenica d’estate, oppure di sera. Se però, come sembra, si deve rimanere all’interno delle 48 ore, allora non stravolgeremo i nostri orari. In ogni caso, sta alla volontà dei singoli commercianti, più liberi siamo meglio è”.

Massimo – C’è Sole e Sole

“È sicuramente una bella occasione per chi ha esigenze particolari. Più si riesce ad aumentare il lavoro, meglio è. Per quanto riguarda la mia attività in particolare, non penso di prolungare fino alle 22 o di aggiungere la domenica, perché credo che sia anche importante dedicare il tempo alla famiglia e a noi stessi. Capisco, però, da imprenditore che può essere utile per incrementare il lavoro.

Sarebbe bello se questa possibilità fosse estesa a tutte le attività cittadine, non solo a estetisti e parrucchieri, così da rendere più viva e commerciale la città”.

Antonio Lesci – Top Team Parrucchieri

“Sono d’accordo con la nuova regola così ognuno può scegliere come utilizzare le proprie ore a disposizione e ha flessibilità nell’orario e nei giorni”.