Imperia: via libera della giunta al semaforo tra via Cascione e Corso Garibaldi/I dettagli

Attualità Imperia

Un attraversamento pedonale semaforizzato adeguato alle esigenze dei non vedenti Corso Garibaldi, all’incrocio con via Cascione e via De Tommaso. Lo ha stabilito la Giunta Scajola

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

 

Un attraversamento pedonale semaforizzato adeguato alle esigenze dei non vedenti Corso Garibaldi, all’incrocio con via Cascione e via De Tommaso. Lo ha stabilito la Giunta Scajola. Le strisce pedonali in oggetto sono state in passato oggetto di polemiche dopo la decisione, da parte della Giunta Capacci, di modificarne la posizione. 

Un semaforo in Corso Garibaldi, zona Foce: finanziamento condiviso tra Comune e Ministero

Il progetto sarà finanziato al 30% dal Comune di Imperia e al 70% dal Ministero dei Trasporti, attraverso il “bando per la realizzazione di attraversamenti semaforizzati adeguati alle esigenze dei non vedenti”.

Per il proprio 30%, il Comune di Imperia utilizzerà i fondi previsti per l’installazione dell’impianto semaforico inizialmente individuato in via Bonfante, ipotesi poi tramontata.

Un semaforo in Corso Garibaldi, zona Foce: per regolamentare un attraverso pedonale pericoloso

“L’attraversamento pedonale in questione – specifica la Giunta – è ubicato in Corso Garibaldi, tratto cittadino della via Aurelia che è una delle più importanti della città di Imperia ed è interessata da notevole transito, sia leggero che pesante, e l’attraversamento pedonale, che verrebbe messo in sicurezza, è stato oggetto di diversi esposti da parte di cittadini e di segnalazione da parte di Ania – Fondazione per la Sicurezza Stradale che ha definito la località “Black Point 12417/1”.

Per rendere maggiormente fruibile ai non vedenti il percorso pedonale, verrà utilizzata una pavimentazione particolare che permette l’orientamento e il riconoscimento dei pericoli, per la cui realizzazione saranno previste modifiche strutturali.

Un semaforo in Corso Garibaldi, zona Foce: l’area oggetto dell’intervento

“L’intervento  – specifica la Giunta – s’inserisce nel contesto del rione di Porto Maurizio e precisamente in Corso Garibaldi (denominato anche passo foce). Tale strada che corrisponde al tracciato della via Aurelia divide il Centro Storico di Porto Maurizio, posto a monte della strada e le aree per la fruizione del mare del quartiere di spianata Varese (foce del torrente Caramagna).

“Si tratta – aggiunge la Giunta – di un’area di notevole transito veicolare (anche oltre 15.000 transiti veicolari giornalieri) e forte afflusso di persone dirette verso il mare in estate o verso il centro storico ove sono ubicati negozi, il Teatro comunale, banche, uffici pubblici tra cui la Questura.

L’intervento s’inserisce quindi in una zona servita da mezzi pubblici e nelle vicinanze vi è un ufficio delle Poste e Telecomunicazioni, l’Università e la presenza di Scuole per l’infanzia con relativi accessi per disabili. Inoltre l’intervento permetterebbe la fruizione dei numerosi locali posti nella località denominata Borgo Foce e Prino servita da ristoranti, bar, pub, e numerose spiagge, permetterebbe anche di raggiungere in sicurezza due edifici di culto uno di fede cattolica e una di fede evangelica apostolica. L’intervento in oggetto permetterebbe alle persone affette da disabilità visiva di poter fruire in sicurezza di aree poste sul Demanio Marittimo e di superare in sicurezza la via Aurelia, collegando la parte storica posta a monte con la zona mare”.

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!