Sicurezza Stadio Ciccione: divieto di sosta e di transito, Salita piazza D’Armi off limits in occasione delle partite dell’Imperia Calcio/ecco come cambia la viabilità

Attualità Imperia Sport

Cambia la viabilità in Salita Piazza d’Armi in occasione dei match casalinghi dell’Imperia Calcio, militante nel campionato di Eccellenza Ligure

Cambia la viabilità in Salita Piazza d’Armi in occasione dei match casalinghi dell’Imperia Calcio, militante nel campionato di Eccellenza Ligure. Due ora prima, durante, e un’ora dopo la fine della partita, infatti, vigeranno divieto di sosta e divieto di transito. Una misura adottata per questioni di sicurezza.

Salita piazza D’Armi off milits in occasione delle partite dell’Imperia Calcio: ecco come cambia la viabilità

A chiedere le modifiche della viabilità, in particolare l’interdizione alla sosta e al transito in Salita piazza D’Armi, la Questura di Imperia, per motivi di sicurezza. L’ordinanza sarà in vigore due ore prima, durante (un’ora e 45 minuti circa) e un’ora dopo la fine la partita, sino al 30 giugno 2019, in occasione di tutte la partite casalinghe dell’Imperia Calcio che si giocano, lo ricordiamo, allo stadio “Nino Ciccione”.

L’ordinanza

Con decorrenza immediata e fino al 30 giugno 2019 in occasione dei giorni in cui saranno programmati gli incontri di calcio dell’A.s.d. Imperia presso lo stadio comunale “Nino Ciccione”.

Da due ore prima dell’inizio dell’incontro e fino ad un’ora dopo il termine dello stesso:

  • SALITA E PIAZZA D’ARMI
    – su tutta l’area divieto di sosta con rimozione forzata per tutti i veicoli.

Da almeno un’ora prima dell’inizio dell’incontro e fino ad un’ora dopo la fine dello stesso, se sarà disposto dal funzionario di pubblica sicurezza:

  • SALITA E PIAZZA D’ARMI
    divieto di transito per tutti i veicoli, ad eccezione di quelli dei residenti e dei veicoli di polizia e soccorso in servizio di emergenza.

Le proteste dei Samurai Ultras Imperia

Nel corso dell’ultimo match casalingo dell’Imperia Calcio, i tifosi neroazzurri, gli Ultras Samurai, avevano esposto uno striscione per protestare contro le ordinanze emesse dal Comune in occasione delle partite dell’Imperia. Provvedimenti che, sino ad oggi, riguardavano in particolare il divieto di vendita e somministrazione di bevande alcoliche e di bevande in contenitori di vetro per tutti gli esercizi commerciali in prossimità e all’interno della stadio.

“Ultras Molassana? La vostra ordinanza solo un danno per la cittadinanza”. Come reagiranno i tifosi alle nuove disposizioni della Questura, ulteriormente restrittive per un campionato di calcio senza la presenza, Imperia e Finale a parte, di tifoserie organizzate, e con stadi nella maggior parte dei casi deserti, con la presenza per lo più di familiari e di poche centinaia di appassionati?

 

 

Segui Imperiapost anche su: