Imperia: flop porta a porta. La città si risveglia sommersa dai rifiuti/Foto e video

Attualità Imperia

Il risultato  è una grande quantità di mini-discariche in ogni angolo della città, con un grave disagio per i cittadini, in termini di decoro, di pulizia e di igiene.

Ancora un amaro risveglio per la città di Imperia. A più di 2 settimane dall’avvio della raccolta rifiuti porta a porta, non accennano a diminuire le situazioni di accumulamento di spazzatura nelle poche isole ecologiche rimaste.

Il risultato  è una grande quantità di mini-discariche in ogni angolo della città, con un grave disagio per i cittadini, in termini di decoro, di pulizia e di igiene. Senza contare il grave inquinamento ambientale, dato che, a causa del vento, i rifiuti invadono strade, terreni, passeggiate e, soprattutto, torrenti e mare.

La città sommersa dai rifiuti

Da Porto Maurizio a Oneglia, da via Cascione a piazza Dante, da via XXV Aprile a piazza Roma, dal ponte Impero a via Scarincio, da via Ragazzi del ’99 a via Fanny Roncati Carli, dal parco urbano a piazza San Francesco.

Ogni giorno, sono numerosissime le segnalazioni che arrivano alla redazione di ImperiaPost per comunicare mancati ritiri e situazioni di degrado.

Mentre molti cittadini si stanno impegnando per abituarsi al nuovo sistema di raccolta, c’è ancora chi si libera dei rifiuti in modo scorretto, abbandonandoli per strada o accatastandoli in enormi pile. Azioni ingiustificabili che, purtroppo, dimostrano con evidenza quanto ancora il servizio sia lontano dall’essere a regime, segno, forse, di una partenza troppo affrettata e di poca informazione e sensibilizzazione.

Segui Imperiapost anche su: