Imperia, porta a porta: città sommersa dai rifiuti. L’ex consigliere Russo:”Mai stata così sporca. È la Caporetto dell’amministrazione Scajola”

Attualità Imperia

Attraverso le immagini pubblicate questa mattina su ImperiaPost, molte delle quali inviate direttamente dai cittadini, è evidente il degrado che imperversa in città. 

“È la Caporetto dell’amministrazione Scajola”. Con queste parole l’ex consigliere comunale del Gruppo Misto Antonio Russo, da tempo attento alle tematiche ambientali, commenta la situazione di sporcizia della città di Imperia, a 16 giorni dalla partenza del servizio di raccolta rifiuti porta a porta.

Attraverso le immagini pubblicate questa mattina su ImperiaPost, molte delle quali inviate direttamente dai cittadini, è evidente il degrado che imperversa in città.

Città sommersa dai rifiuti, l’amarezza di Antonio Russo

“Ho visto con i miei occhi e anche attraverso le immagini pubblicate sui giornali e sui social la situazione in cui versa la città questa mattina – afferma Russo – Questa situazione è la Caporetto dell’amministrazione Scajola. Bisogna che ognuno si assuma le proprie responsabilità e che agisca di conseguenza. Tutto questo è la conseguenza di un approccio sbagliato che ha avuto il sindaco.

“Imperia città pulita” era il suo primo punto in campagna elettorale, ma poi se ne è dimenticato. Si è tenuto la delega all’Ambiente e fa lavorare un assessore che non ha nessuna conoscenza del tema. Possibile che Imperia non abbia un assessore dedicato a un aspetto così importante?

È necessario il blocco del Porta a Porta con una proroga di almeno 5 mesi e l’avvio immediato della campagna di comunicazione e coinvolgimento della città.

La città non è mai stata così sporca”. 

 

 

Segui Imperiapost anche su: