Imperia: tentano il furto al Carrefour, bloccati dalla Guardia Giurata. Nei guai due 40enni, denunciati dalla Polizia

Cronaca

I due si sarebbero recati alle casse del supermercato pagando solo una piccola parte di spesa, occultando sulla propria persona bevande e generi alimentari, per un valore di circa 20 euro.

Pizzicati da una guardia de “La Vigile” a rubare bevande e generi alimentari al Carrefour di via Giannetti di Imperia, due 40enni di origine marocchina sono stati denunciati per furto aggravato.

Furto al supermercato Carrefour: denunciati due 40enni

Secondo una prima ricostruzione, durante la notte tra mercoledì 27 febbraio e giovedì 28, due 40enni marocchini, già noti alle forze dell’ordine, si sarebbero recati alle casse del supermercato pagando solo una piccola parte di spesa, occultando sulla propria persona bevande e generi alimentari, per un valore di circa 20 euro.

I movimenti sospetti dei due, però, non sono passati inosservati alla guardia della società “La Vigile” di Imperia che li ha prontamente bloccati, recuperando la refurtiva, mentre nel frattempo la cassiera di turno chiamava le forze dell’ordine.

Sul posto è quindi intervenuta una volante della Polizia. Gli agenti si sono messi sulle tracce dei due soggetti che nel frattempo si erano allontanati. Una volta individuati, gli uomini sono stati denunciati in stato di libertà per furto aggravato.

Uno dei due è stato espulso dal territorio nazionale poiché già colpito da un ordine del Questore di Imperia.

Si tratta di N.S., cittadino di nazionalità marocchina, classe ’82, denunciato nel 2015, per possesso, produzione e spaccio di sostanza stupefacente, autore di una rapina avvenuta la scorsa estate all’esterno di una nota discoteca imperiese e di un’altra all’interno del P.S. dell’ospedale di Imperia, in concorso con altro connazionale, è stato più volte coinvolto in episodi che hanno reso necessario l’intervento della Polizia e che, nella comunità imperiese, hanno destato allarme e preoccupazione.

A suo carico, infatti, anche precedenti per minaccia ed oltraggio nei confronti di appartenenti alle Forze dell’Ordine o di semplici cittadini.

Pertanto, alla luce del profilo criminale delineatosi, l’extracomunitario è stato accompagnato, dal personale della Questura di Imperia, al Centro di Permanenza per i Rimpatri di Caltanissetta, dove sarà definitivamente condotto, a bordo di un aereo, a Rabat.

Segui Imperiapost anche su: