Porto turistico off-limits per la mezza maratona. Il Marathon Club Imperia replica a Casano:”bisogna collaborare, con le polemiche si va poco avanti”

Attualità Imperia

William Stua replica alla protesta dell’ex consigliere Alessandro Casano a cui è stato impedito l’accesso al porto turistico a causa della manifestazione sportiva

William Stua, presidente del Marathon Club Imperia replica alla protesta dell’ex consigliere Alessandro Casano a cui è stato impedito l’accesso al porto turistico a causa della manifestazione sportiva. 

Porto turistico off-limits per la mezza maratona: l’intervento del Marathon Club Imperia

“Posso capire, con la bellissima giornata che ci siamo trovati ieri, la voglia di evadere con un bel giretto in barca era tanta, e trovandosi di dover ritardare qualche minuto poteva renderci nervosi.

Innanzitutto attraverso giornali online e altri giornali locali, conferenza stampa etc. non mi ero stancato di evidenziare che avremmo portato tante persone su un percorso molto suggestivo attraverso il Porto ed i moli della città.

Si vede che non è bastata la comunicazione, e mi spiace, per far conoscere a tutti quello che sarebbe successo ad Imperia domenica 3 marzo 2019 (forse erano più importanti le previsioni meteo) ma non voglio fare polemiche, però vorrei evidenziare che si trattava della 12 edizione della Mezza Maratona Internazionale “Città di Imperia” pubblicizzata per quattro mesi in tutta Italia ed anche all’estero in particolare in Francia.

Farei notare anche al Dottore che nelle prime edizioni molti non sapevano neanche dove era Imperia e una volta uno mi ha chiamato da Benvenuto chiedendomi:: (a che ora parte la gara ad ISERNIA?)

In questi anni l’attività del Marathon Club porta circa 4000 persone all’anno con le nostre manifestazioni e molti si sono affezionati e sono tornati a soggiornare è più di uno ha acquistato casa. (D’altronde con il Porto completamente libero ma senza gente non servirebbe a molto).

Allora carissimo Dottore, sicuramente si può e si deve migliorare essendo manifestazioni che interessano là viabilità di tutta la città. (comunque cerchiamo di compromettere il meno possibile la circolazione spostandoci sempre più sul lato mare) In tutte le città ci sono questi problemi e noi che corriamo in ogni parte del mondo troviamo parte della città completamente chiusa al traffico, noi con la costa e pochissime strade essendo la Principale L’Aurelia, sicuramente siamo meno agevolati.

Però per finire vorrei evidenziare che con le polemiche si va poco avanti, c’è bisogno di collaborare tutti insieme per la nostra città perché il movimento della corsa/turismo è un volano importantissimo per la crescita economica della nostra città e di tutta lItalia.

Accettiamo le critiche costruttive e invitiamo ad un tavolo tutti coloro che credono nei nostri progetti e che vogliono darci una mano.

Non sottovalutiamo anche l’impegno Sociale e benefico che la nostra Associazione dedica da oramai 15 anni”.

Segui Imperiapost anche su: