Imperia, processo morte Feola: le immagini sul luogo della tragedia al vaglio della Polizia Postale. Affidata una perizia

Giudiziaria Imperia

Una seconda perizia è stata invece richiesta dall’avvocato della difesa Erminio Annoni.

Nuova udienza questa mattina in Tribunale a Imperia del processo che vede sul banco degli imputatidue ex bagnini del “Papeete Beach”, Aldo De Notaris, 67 anni, e Caterina Pandolfi, 21 anni, difesi dall’avvocato Erminio Annoni, accusati di omicidio colposo a seguito della morte di Mauro Feola, avvenuta il 25 luglio del 2015 nelle acque antistanti il noto stabilimento balneare sul lungomare di Oneglia.

Processo morte Mauro Feola: accolta perizia sulle immagini sul luogo della tragedia

Questa mattina il giudice Laura Russo ha affidato l’incarico peritale alla Polizia Postale di Imperia con oggetto la verifica delle immagini scattate sul luogo della tragedia, con dispositivi mobili, e depositate agli atti del processo dalla parte civile. Obiettivo dell’incarico verificare se le immagini combacino perfettamente con luogo e orario dei fatti oggetto del procedimento penale, con particolare riferimento alle condizioni del mare e alla posizione di Feola prima e dopo il decesso.

Una seconda perizia è stata invece richiesta dall’avvocato della difesa Erminio Annoni e accolta, questa mattina in aula, dal giudice Laura Russo. La perizia, che sarà affidata a un perito di salvamento, avrà come oggetto le possibilità di salvataggio di Mauro Feola e la valutazione sull’operato dei due bagnini imputati. 

Sarà il giudice Laura Russo, nella prossima udienza (in programma per il prossimo 20 marzo), ad affidare l’incarico e a formulare il quesito per l’incarico peritale.

 

 

Segui Imperiapost anche su: