Sanremo: laboratorio di interculturailtà al nido. Bimbi sperimentano ricetta dolce rumeno/Le immagini

Cultura e manifestazioni

Al nido di infanzia Villa Peppina di Sanremo, gestito dalla Coop. Jobel, si sperimenta l’interculturalità sin dalla tenera età, anche attraverso il cibo.

Al nido di infanzia Villa Peppina di Sanremo, gestito dalla Coop. Jobel, si sperimenta l’interculturalità sin dalla tenera età, anche attraverso il cibo. Venerdì scorso, 5 aprile, a tal proposito, una mamma di origine rumena, il cui figlio frequenta il nido, ha preparato la ricetta di un tipico dolce della sua terra, il Poale în brau. In diretta come fosse un vero e proprio show-cooking, i piccoli spettatori hanno poi messo letteralmente le mani in pasta, provando a lavorare loro stessi gli ingredienti.
L’impasto è stato poi cotto nel fornetto e gustato nel pomeriggio come merenda. I bambini erano incuriositi da questa novità, si sono infatti subito divertiti e trovati a proprio agio con l’attività da fare insieme.

Il nido quest’anno ospita 17 bimbi ,metà dei quali hanno un genitore o entrambi di nazionalità diverse: tra cui Brasile, Algeria, Marocco, Francia, Romania ed Ecuador.

Così l’equipe del nido composta dalle educatrici e dalla Coordinatrice Lucrezia Ciocca, ha inserito all’interno della programmazione tra le altre cose anche il laboratorio di interculturalità, realizzando diverse attività inerenti, come questa dove il nido apre le porte ad un familiare per cucinare assieme ai bimbi un piatto tipico del proprio paese d’origine.

Segui Imperiapost anche su: