Matteo Salvini a Sanremo: “Auguri a tutte le mamme, non alle ‘genitrici 2’. Droga? Fa male e basta”/L’intervista

Politica

Interrogato dai giornalisti presenti, il leader della Lega ha commentato alcuni dei temi più “caldi” di attualità.

“La droga? Fa male e basta. Si sta costruendo un’economia su questo in Italia? Io preferisco altro”. Lo ha affermato il vice premier Matteo Salvini, a margine del comizio svoltosi questa mattina in piazza Borea d’Olmo, a Sanremo, a sostegno del candidato Sindaco Sergio Tommasini, in merito alle polemiche sulla guerra che il Ministro ha lanciato contro i negozi di Cannabis Light.

Durante l’incontro, lungo vie limitrofe, alcuni attivisti hanno avviato una contro-manifestazione.

Interrogato dai giornalisti presenti, il leader della Lega ha commentato alcuni dei temi più “caldi” di attualità, dall’immigrazione al lavoro, dalle imminenti elezioni europee alla sicurezza, fino alla leva obbligatoria e alla droga.

Salvini a Sanremo: “Auguri alle mamme, non alle genitrici 2”

Nel frattempo, stanno suscitando molte polemiche le parole del Ministro riguardanti le “mamme” e la “famiglia tradizionale”.

“Auguri a tutte le mamme – ha affermato il Ministro – a quelle che non ci sono più, a quelle che lo diventeranno. Dico auguri alle mamme, non alle genitrici 2. Perché a Bruxelles stanno prospettandoci la marmellata unica mondiale, dove non si capisce niente. Dove la mamma è mamma, ma anche un po’ papà, e il nonno a 70 anni cambia vita”.

Matteo Salvini, l’intervista

Sanremo

“Sanremo non può essere riconosciuta in Italia solo perché ci sono centinaia di immigrati al confine. Abbiamo dimezzato le presenze rispetto l’anno scorso. Sanremo non può essere pulita solo una settimana all’anno solo quando ci sono le telecamere della Rai, e poi sciatta e insicura il resto dell’anno”.

Immigrazione

“In questo momento non c’è una politica comune dell’Unione Europea per bloccare gli scafisti e i trafficanti degli esseri umani.

Chiusura del parco Roja? L’obiettivo è ridurre il danno creato dagli anni precedenti, continuiamo a mantenere una riduzione del 90% degli sbarchi, abbiamo circa 80 mila presenze in meno in Italia. Abbiamo già chiuso tanti centri che erano luogo di delinquenza, altri devono chiudere”.

Candidato Sindaco

“Fare i Sindaci in questo momento è il mestiere più bello, ma anche il più difficile di questi tempi e più penalmente rischioso del mondo. Sanremo è una città potenzialmente stupenda, ma ha bisogno d’amore, di cura e di attenzione. Di scelte amministrative giuste, non di raccolte differenziate a caso”.

Decreto Sicurezza

“A me piace la critica se è costruttive. Perché dicono no al decreto sicurezza? Ci sono 800 assunzioni per mettere in galere i camorristi, ci sono pene più severe per chi aggredisce le forze dell’ordine, c’è l’uso delle intercettazioni per arrestare gli scafisti e ci sono multe pesanti per chi non rispetta le leggi in mare mettendo a rischio le vite degli esseri umani. Se ci sono dei no, mi si dica su cosa. Non accetto il no e basta.

Le emergenze del lavoro sono il lavoro, la riduzione delle tasse e la sicurezza. Lavorerò con Conte e Di Maio per migliorare la sicurezza in Italia”.

Europa

“Sabato in piazza con la Lega ci saranno i sovranisti? A Milano ci saranno migliaia di persone da tutta Europa che vogliono un’Europa diversa fondata sui diritti, sul lavoro, sulla famiglia, sulla sicurezza. Non so se si chiamano sovranisti, populisti, patrioti. Sicuramente chi ha governato l’Europa in questi decenni lo ha fatto male ed è contro l’Europa. Sono pronto a governare l’Europa con chiunque tranne che con la Sinistra, perché ci ha portato qua.

Tav? L’Italia ha bisogno di viaggiare. La Liguria e il Piemonte hanno bisogno di essere collegati con il resto dell’Europa. La Tav non è l’unico cantiere fermo”.

Lega obbligatoria e droga 

“Sono orgoglioso che migliaia di alpini stiano sfilando in tutta Italia con valore e onore. Mi piacerebbe che, come l’ho fatto io, tanti ragazzi possano provare qualche mese di vita insieme agli altri che educa al rispetto e al sacrificio.

La droga fa male e basta. Sembra sciocco doverlo dire. Ci sono tanti modi per divertirsi senza drogarsi. Si è costruita un’economia su questo in Italia? Preferisco altro”.

Sergio Tommasini, candidato sindaco Sanremo

“Matteo ci è venuto a trovare, un grande segno di vicinanza a Sanremo, una città che merita un rilancio per i giovani e per gli anziani. Vogliamo una Sanremo pulita, una sAremo del futuro. La Lega è importante nella mia colazione”.

 

Segui Imperiapost anche su: