Imperia: 2 mila capsule di caffè per realizzare l’Italia in “pixel-art”. Il progetto della 4ª A di Largo Ghiglia/La foto

Cultura e manifestazioni

I bambini hanno scelto di riciclare le capsule del caffè, che sono state classificate per tipo e per colore.

La classe 4^ A tempo pieno del plesso di Largo Ghiglia, seguita dall’ins. DIVIA Marilena, ha realizzato in lavoro di pixel-art a conclusione di un percorso di coding, iniziato già lo scorso anno scolastico.

Partendo da una cartina geografica dell’Italia, stampata su un foglio a quadretti, i bambini hanno ricavato un codice numerico: ogni quadretto corrisponde ad un pixel.

Successivamente hanno attribuito colori diversi per definire le regioni, e hanno pensato ad un modo creativo per rappresentare ogni singolo pixel.

I bambini hanno scelto di riciclare le capsule del caffè, che sono state classificate per tipo e per colore.

I 29 alunni della 4^ A hanno lavorato in gruppi ed ognuno di loro ha dato un contributo prezioso alla realizzazione del mega-pixel: hanno reperito un grande supporto di cartone che supera i due metri di altezza, effettuato le misurazioni necessarie, contato, classificato, svuotato, lavato ed asciugato quasi 2000 capsule di caffè.

I bambini, con l’aiuto dell’insegnante, hanno letto il codice partendo dalla Valle d’Aosta e hanno proseguito fino al completamento di tutte le regioni.

Il mare è stato realizzato con tempere e spugnette.

E’ stato un lavoro molto lungo ma divertente, che ha permesso ai bambini di lavorare insieme, apportando ognuno il proprio personale contributo e che ha migliorato le capacità relazionali dell’intera classe.

Segui Imperiapost anche su: