24 Febbraio 2024 23:15

Cerca
Close this search box.

24 Febbraio 2024 23:15

Il candidato sindaco di Imperia e Sanremo Carlo Carpi detenuto nel carcere di Marassi. La famiglia:”è tranquillo, i legali chiederanno misura alternativa”/ i dettagli

In breve: Un arresto richiesto dalla Procura generale di Torino a seguito di una condanna, passata in giudicato, di un anno e 10 mesi di reclusione per calunnia e stalking nei confronti di un giudice genovese. 

Aveva annunciato il suo arresto con un video-messaggio inoltrato alla redazione di ImperiaPost.it, Carlo Carpi, l’imprenditore genovese candidato sindaco alle scorse elezioni a Imperia e Sanremo si trova detenuto nel carcere di Marassi a Genova. Lunedì 1 luglio scorso si è consegnato in commissariato a Genova e successivamente è stato tradotto in carcere.

Un arresto richiesto dalla Procura generale di Torino a seguito di una condanna, passata in giudicato, di un anno e 10 mesi di reclusione per calunnia e stalking nei confronti di un giudice genovese.

L’ordine di arresto, spiega Carpi nel video “si basa su un procedimento illegale, una sentenza di Cassazione relativa a un procedimento del 2009 per un’ipotesi di calunnia, in seguito trasformata anche in stalking, nei confronti di un magistrato che avevo denunciato per essere coinvolto in una compagnia di Genova dedita all’uso dello spaccio di sostante stupefacenti”.

“…Vi chiedo di lottare per me e di intervenire contro questa violazione dei diritti umani in maniera più totale, contro questa strumentalizzazione, macchinazione delle procedure penali e contro la sottoscrizione di sentenze con motivazione falsa, quando non è omessa. Forza ragazzi”.

“Carlo – spiegano i familiari che gli hanno fatto visita in carcere – è tranquillo compatibilmente con quello che sta subendo. Nei prossimi i legali avanzeranno la richiesta di misure alternative al carcere”.

Condividi questo articolo: