Imperia, porta a porta: “A Oneglia di domenica si passeggia tra i mastelli”. Scoppia la rabbia dei residenti. “Questo è turismo?”/ Foto e video

Attualità Cronaca Imperia

Abbandonati vicino spesso si trovano anche sacchetti della spazzatura abbandonati da chi ancora non vuole arrendersi al nuovo servizio porta a porta, contribuendo all’immagine di degrado.

 

Ore 12.30, cuore pedonale di Oneglia, domenica 18 agosto. In ogni angolo si possono facilmente notare, anche grazie ai loro colori sgargianti, i mastelli dedicati alla raccolta rifiuti, alcuni vuoti, alcuni pieni. Abbandonati vicino, inoltre, spesso si trovano anche sacchetti della spazzatura abbandonati da chi ancora non vuole arrendersi al nuovo servizio porta a porta, contribuendo all’immagine di degrado.

Porta a Porta: centro di Oneglia invaso di mastelli

Nel corso della mattinata di oggi, sono state numerose le segnalazioni pervenute alla redazione di ImperiaPost e, contestualmente, molteplici i post pubblicati sui vari social media, in particolare all’interno dei gruppi cittadini, riguardanti la condizione delle strade del centro Oneglia.

Un inviato di ImperiaPost, quindi, compiendo una semplice passeggiata del centro pedonale, ha immortalato con foto e video la situazione, documentando la presenza importante, a mattina inoltrata, di mastelli ancora da svuotare, altri vuoti, ma ancora da ritirare in casa, e di rifiuti abbandonati.

“Questa è una città che vuole essere turistica? – si chiedono i residenti – i mastelli occupano il suolo pubblico a qualsiasi ora del giorno. Al sabato e alla domenica, in particolare, che sono le giornate in cui si ha più tempo per passeggiare, e magari ci sono anche persone che vengono da fuori, la situazione è davvero critica. 

Senza contare il fatto, che si fanno tante lotte per eliminare le barriere architettoniche e poi non si tiene conto del fatto che i mastelli sui marciapiedi rappresentano un ostacolo per chi è sulla sedia a rotelle o ha problemi di deambulazione. Ci vuole una soluzione per risolvere questi problemi di decoro e di igiene”.

Segui Imperiapost anche su: