22 Maggio 2024 04:39

Cerca
Close this search box.

22 Maggio 2024 04:39

Imperia: sabato 31 agosto pulizia fondali porto di Oneglia. “Anche un piccolo gesto fa la differenza”/L’iniziativa

In breve: La manifestazione è aperta a tutti coloro che, stando in banchina, volessero collaborare e aiutare i subacquei in acqua

Sabato 31 agosto alle ore 9.30 al molo del porto di oneglia L’ A.s.n.o.,l’ Associazione Sportiva Nautica Onegliese, il collaborazione con numerose associazioni e diving locali, organizza la pulizia del porto di Oneglia.

Sabato 31 agosto la pulizia del porto di Oneglia

“L’ASNO – racconta il presidente Filippo Dubertiha da Statuto Sociale, tra i propri scopi primari e fondamentali la pratica, lo sviluppo e la diffusione delle attività sportive dilettantistiche della nautica da diporto e della pesca in mare finalizzate alla formazione psicofisica, morale e culturale degli associati nonchè promuovere l’amore per il mare“.

“In quest’ottica – prosegue il presidente – bene si inserisce l’evento che abbiamo organizzato, patrocinato dal Comune di Imperia, Assessorato all’ambiente, e dalla Capitaneria di Porto di Imperia e che vede coinvolte numerose associazioni del territorio imperiese e limitrofo con le quali condividiamo importanti obiettivi, primo tra tutti il rispetto del mare e del suo ecosistema”.

L’obiettivo dell’evento è la sensibilizzazione delle cittadinanze e di tutti gli operatori professionali e dilettanti sul corretto smaltimento dei rifiuti per una maggiore tutela ambientale. Del resto le coste della provincia di Imperia sono ricche di biodiversità: specie di estremo valore naturalistico caratterizzano i fondali di Imperia, fondali che ospitano praterie di posidonia e coralli.

La manifestazione ha anche lo scopo di valorizzare queste ricchezze partendo dalla tutela e dal rispetto. Un ringraziamento va alla Capitaneria di Porto che ha fortemente appoggiato questa manifestazione, in stretta sinergia con la campagna contro le reti fantasma.

La manifestazione è aperta a tutti coloro che, stando in banchina, volessero collaborare e aiutare i subacquei in acqua, anche solo condividendo le foto sui social. Dobbiamo fare tutti qualcosa per salvare il nostro mare. Anche un piccolo gesto fa la differenza.

C.S.

Condividi questo articolo: