Imperia, “aspettando il centenario” alla scoperta delle bellezze di Montegrazie / le immagini

Attualità Cultura e manifestazioni Entroterra

È stata una giornata volta alla scoperta delle tradizioni di Montegrazie, un paese dove fede, cultura e lavoro si fondono in un unico armonioso disegno.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Ieri, sabato 26 ottobre, a Montegrazie si svolto l’evento “aspettando il centenario” della Città di Imperia. Il paese ha aperto le porte ai visitatori che hanno potuto immergersi in un’atmosfera unica, ripercorrendo le vie di Montegrazie scoprendo i vari tesori che sono conservati al suo interno. 

È stato possibile visitare il Santuario di Montegrazie, meta di continui pellegrinaggi e prezioso scrigno artistico, al cui interno si possono ammirare alcuni cicli di affreschi dei fratelli Biazaci da Busca e di Pietro Guido da Ranzo.

La chiesa parrocchiale del 1764 conserva una delle maggiori opere del pittore italiano Carlo Braccesco: il polittico della Vergine con il Bambino, datato 1478, un tempo posizionato dietro l’altare nel Santuario.

Sotto l’abside della vecchia chiesa parrocchiale si può accedere al trecentesco portale e agli antichi lavatoi del paese.

Ad arricchire la giornata sono state le visite al museo etnografico e dell’antico frantoio a cura della pro loco Montegrazie; la conferenza su Domenico Brizio, fonditore di campane, tenuta dai professori Piero Gazzano e Gianluca Ozenda e per ultimo il concerto di campane svoltosi al Santuario.

Infine sulla piazza del paese si è potuto assistere al lancio trattenuto del tradizionale “balun” ed è stato possibile assaggiare un dolce tipico offerto dalla Pro loco.

È stata una giornata volta alla scoperta delle tradizioni di Montegrazie, un paese dove fede, cultura e lavoro si fondono in un unico armonioso disegno.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!