Dakar 2020, stage 4: l’imperiese Maurizio Gerini chiude in 28ª posizione, primo tra gli italiani nella ranking list generale. “Prova molto tecnica”/Le immagini

Sport

Lo stage 4 “Neom – Al Ula”, tra le più difficili, ha visto i piloti in gara affrontare terreni particolarmente ostici per 672 km totali, di cui 453 di prova speciale.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Bellissima giornata con una prova molto tecnica – Lo afferma il pilota imperiese (di Chiusanico), Maurizio Gerini, al termine della quarta tappa della Dakar 2020.

Lo stage 4 “Neom – Al Ula“, tra le più difficili, ha visto i piloti in gara affrontare terreni particolarmente ostici per 672 km totali, di cui 453 di prova speciale.

Dopo una terza tappa non proprio alle aspettative, Gerini si posiziona al 28° posto, con un tempo di 4 ore 51 minuti e 52 secondi. Grazie ai punti conquistati nelle prove precedenti, Maurizio Gerini si posiziona in 25^ posizione nella classifica generale, risultando primo tra gli italiani nella categoria moto.

“Freddo alla mattina ma poi ci si scalda per bene durante la speciale – Dice Gerini – Domani è ancora rock’n’roll con 560 km e le prime vere dune”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!