Imperia: vigilessa a processo per truffa, assolta anche in Appello. “Particolare tenuità del fatto”/La sentenza

Giudiziaria Imperia

Il Procuratore Generale, al termine della propria requisitoria, aveva chiesto la condanna a un anno di carcere

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

È stata assolta anche in Corte d’Appello, a Genova, per particolare tenuità del fattoAdriana Fausto (difesa dall’avvocato Roberto Trevia), la vigilessa del Comando di Polizia Municipale di Imperia accusata di truffa ai danni dello Stato per aver disputato due gare di atletica mentre era in malattia.

Vigilessa a processo per truffa: assolta anche in Appello

Il Procuratore Generale, al termine della propria requisitoria, aveva chiesto la condanna a un anno di carcere. La Corte, però, confermando la sentenza di primo grado pronuncia dal Tribunale di Imperia (giudice Massimiliano Botti), ha assolto la vigilessa per particolare tenuità del fatto.

“Siamo soddisfatti – commenta a ImperiaPost l’avvocato Trevia – perché anche la Corte d’Appello ha valutato che si tratta di fatti marginali, per i quali una condanna non era giustificata”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!