Imperia, Forza Italia: caso Ranise-Gaggero. La replica di Mulè. “Mai cacciato nessuno, servono chiarimenti”

Imperia Politica

L’onorevole di Forza Italia Giorgio Mulè torna sul caso sui due consiglieri comunali di Imperia di Forza Imperia, Antonello Ranise e Gianfranco Gaggero.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Non ho mai cacciato nessuno. Nei confronti di Ranise e Gaggero ho solo motivi di riconoscenza per l’impegno che hanno profuso in occasione della mia campagna elettorale del 2018″. Lo ha affermato l’onorevole di Forza Italia Giorgio Mulè, tornando sul caso sui due consiglieri comunali di Imperia di Forza Imperia, Antonello Ranise e Gianfranco Gaggero.

A margine dell’incontro avvenuto lunedì scorso con Claudio Scajola, infatti, Mulè aveva dichiarato che, avendo aderito al nuovo movimento di Giovanni Toti “Cambiamo”, i due consiglieri “sono fuori assolutamente da Forza Italia”.  Parole che hanno scatenato la replica di Antonello Ranise.

Giorgio Mulè

“Per mia natura non ho né mai cacciato nessuno né appartiene al mio modo di fare di dare patenti di credibilità o meno. Nei confronti di Ranise e Gaggero ho solo motivi di riconoscenza per l’impegno che hanno profuso in occasione della mia campagna elettorale del 2018. C’è un rapporto umano e personale prima ancora che politico, fondato sulla lealtà e sul rispetto.

Dopodiché, le condizioni sopravvenute con l’arrivo di Cambiamo e i sommovimenti che ci sono stati hanno portato a situazioni di incomprensioni che vanno chiarite. In questo solco, ritengo che da qui a poco si arriverà un chiarimento con Antonello e Gianfranco nella direzione di dirsi le proprie ragioni, in un quadro di rispetto dell’appartenenza politica.

Io sono e rimango di Forza Italia. Alcune loro iniziative di partecipare alle assemblee di Cambiamo o ai banchetti, è ovvio che mi pongono in situazioni che loro per primi dovranno chiarire sul loro impegno politico. Nulla c’entra con delle iniziative che io né posso prendere né voglio prendere. Da persone per bene quali loro sono, non è necessario né minacciare né ricorrere a frasi come “cacciare” o “mandare via”.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!