Coronavirus, Imperia: “18 sanitari positivi”. Messaggio audio semina il panico, ma è un fake. Nei guai dipendente Asl/Il caso

Coronavirus Cronaca Cronaca Imperia

18 sanitari positivi al Coronavirus“. Un messaggio audio registrato da una dipendente dell’Asl 1 imperiese, in servizio presso il reparto di pneumologia dell’ospedale, ha seminato il panico ieri a Imperia.

L’audio è ora al vaglio della dirigenza Asl e non è escluso che, nei confronti della donna, che a dire il vero sembra spinta da buoni propositi, possano essere presi provvedimenti nelle prossime ore.

Coronavirus: audio messaggio semina il panico

Il messaggio audio, probabilmente riservato, è stato divulgato anche all’esterno degli ambienti ospedalieri e, in poche ore, con un tam tam alimentato dalle ansie di questi giorni sul tema coronavirus, è finito sui cellulari di mezza città, seminando il panico.

I 18 sanitari, in realtà, come diramato anche in una nota dell’Asl 1 imperiese, non sono positivi, ma bensì in isolamento fiduciario in quanto in contatto con i due anziani turisti di Bergamo risultati positivi al Coronavirus e ospiti di un hotel di Diano Marina.

“Ciao a tutti, un aggiornamento in tempo reale – si sente nell’audio divulgato – La positività del Coronavirus è transitata anche nell’ospedale di Imperia.

18 sanitari sono, come avete potuto vedere, sono in quarantena perchè positivi. Una coppia di bergamaschi è transitata al pronto soccorso.

Rivalutazione dei turni, dei turni di lavoro. Oggi vado a fare la guardia al posto del collega che ha avuto l’onore di visitare questa paziente.

Posso capire e comprendo tutti i mezzi di contenimento dei contatti, qualunque essi siano. Ci sono quadri tac veramente pesanti, che esplodono nel giro di due giorni.

Ogni misura di contenimento a questo punto, lo dico da operatore sul campo è sacrosanta. Buona giornata e buon lavoro”.

Coronavirus: messaggio audio crea allarmismo, le scuse della dipendente Asl

La dipendente, nella mattinata odierna, ha divulgato un nuovo audio per porgere le proprie scuse per l’allarmismo creato con il proprio audio.

“Mi sono resa conto che si è creato un notevole allarmismo dopo la diffusione del mio messaggio audio. Desidero pertanto precisare che la notizia in merito ai 18 sanitari, non era stata per mio errore controllata alla fonte.

Vi segnalo che risultano tutti negativi. Inoltre, le tac torace che io ho fatto riferimento sono prese dalla letteratura nazionale ed internazionale, che sta comunque crescendo in merito.

Mi scuso pertanto per l’ingiustificato allarmismo seguito alle mie parole. Un caro saluto a voi e buon lavoro.”