Coronavirus, Imperia: “Io vado dove voglio”. Fermata in piazza Dante, maxi multa per una 48enne

Attualità Coronavirus

“Mi sento libera di andare dove voglio”. Così ha risposto una 48enne imperiese agli agenti di Polizia Municipale che, questa mattina, l’avevano fermata in piazza Dante. Per la donna è scattata una multa da 400 euro.

Coronavirus, Imperia: multa da 400 euro a 48enne

La presenza della donna era stata segnalata agli agenti di Polizia Municipale da alcuni autisti della Riviera Trasporti. I Vigili, dopo un rapido sopralluogo, hanno trovato la 48enne a passeggio in piazza Dante, nel centro di Oneglia. 

Fermata per un controllo dei dispositivi di sicurezza disposti dal Governo nell’ambito dell’emergenza Coronavirus, la 48enne, che non aveva con se il modulo di autocertificazione, ha risposto “mi sento libera di andare dove voglio”. 

Per la donna è così scattata una multa pari a 400 euro per non aver ottemperato alle disposizioni del Governo.

Gli spostamenti lo ricordiamo, non sono consentiti se non per “comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o urgenza, comprovati motivi di salute”.