Imperia, mercato: sciopero degli ambulanti contro la nuova location. “Vogliamo un confronto con l’amministrazione” / foto e video

Attualità Imperia

La polvere alzata dai camion che lavorano nella zona di cantiere adiacente, la vegetazione e la fauna del torrente Impero sono altre problematiche contestate dagli ambulanti.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Hanno ancora incrociato le braccia, pacificamente, i circa 70 ambulanti che questa mattina avrebbero dovuto allestire i banchi di frutta, verdura, abbigliamento e oggettistica nella nuova location di Piazza Maestri del Commercio e Banchina Aicardi. Gli ambulanti, hanno da subito contestato la scelta dell’amministrazione Scajola, legata anche ad un sondaggio telefonico, di spostare il mercato rionale dal centro cittadino all’ex parcheggio dell’Agnesi per evitare possibilità di contagio.

Una location contestata dai commercianti non solo per la distanza dal centro cittadino ma anche per problematiche di igiene, viabilità e sicurezza. Uno dei banchi di frutta e verdura è posizionato nei pressi dell’ex isola ecologica della zona che nonostante una pulizia dell’ultimo minuto risulta ancora in stato di degrado. Un grosso topo morto, rifiuti di ogni genere e sporcizia sono ancora presenti a qualche metro dal banco. La polvere alzata dai camion che lavorano nella zona di cantiere adiacente, la vegetazione e la fauna del torrente Impero sono altre problematiche contestate dagli ambulanti.

“La nostra – spiega il portavoce degli ambulanti Claudio Campanini – è una richiesta di incontro, di dialogo con l’amministrazione. Questa è un’iniziativa molto tranquilla, molto pacifica, siamo tutti padri di famiglia, imprese individuali, l’adesione è completa e totale e questo ci fa molto piacere. Questo deve dare indicazione all’amministrazione che il problema è sentito da tutti, un problema importante per tutta la categoria. Siamo convinti che l’amministrazione sia sensibile alle nostre richieste e a quelle dei cittadini. La nostra richiesta è quella di incontrare. le diverse anime della città in concertazione con quelle della città. Ci sono problemi di sicurezza, viabilistici da risolvere ma sicuramente in un tavolo di concertazione in cui possano partecipare tutte le parti interessate si risolvono. Il sondaggio? Siamo d’accordo con il sondaggio fatto ai cittadini, è giusto che l’amministrazione ascolti i cittadini. Non siamo d’accordo sul fatto che lo spostamento del mercato sia una scelta fatta esclusivamente dai cittadini, le esigenze vanno ascoltate tutte ma come noi ascoltiamo gli altri vogliamo essere ascoltati anche noi”.

“Come Confcommercio – ha dichiarato il presidente Marco Gorlero – abbiamo fatto una raccolta firme per gli esercizi commerciali e i cittadini per capire e confrontarci e metterci a raffronto rispetto al sondaggio che ha fatto l’amministrazione comunale. Noi riteniamo che i cittadini e i commercianti del centro preferiscano il mercato in centro. Capisco i problemi dell’emergenza sanitaria ma una situazione differente, sedendoci ad un tavolo in modo civile, si possa assolutamente trovare. Vogliamo che l’amministrazione dia un modo di discutere la problematica con i commercianti ambulanti e che si possa risolvere al più presto perché hanno sicuramente bisogno di lavorare tutti quanti”.

Degrado e sporcizia nella nuova location

 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!