Imperia: piano lidi, tre nuovi chioschi e due nuove spiagge. Ecco il progetto che rivoluziona il waterfront. “Equilibrio tra attività economiche e ambiente”

Attualità Imperia

Il nuovo piano dei litorali, in approvazione in consiglio comunale il prossimo 30 luglio, è destinato a trasformare il waterfront imperiese.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Il nuovo piano dei litorali, in approvazione in consiglio comunale il prossimo 30 luglio, è destinato a trasformare il waterfront imperiese. L’elaborato, frutto dell’accurato lavoro degli architetti Mario Clemente Rossi e Katia Carli, in collaborazione con l’ing. Daniele Voarino, ha come obiettivo la valorizzazione dell’arenile tramite una serie di azioni che tendano a creare un equilibrio tra attività economiche legate alla balneazione e la tutela del territorio e dell’ambiente.

Imperia: piano dei lidi, la rivoluzione del waterfront

Tre le principali modifiche previste dal piano dei litorali la progettazione di un nuovo stabilimento balneare, a Borgo Prino, lo sdoppiamento della concessione dell’ex Prino Beach, e tre nuovi chioschi in altrettante aree strategiche della costa: ex tiro al piattello (passeggiata degli Innamorati), Rabina (lungomare Oneglia) e Binelli (Incompiuta).

Il nuovo piano dei lidi regolamenta cinque aree diverse:

  • Tratto Costiero 01: dal confine con San Lorenzo al Mare fino alla foce del Torrente Prino;
  • Tratto Costiero 02: dalla foce del Torrente Prino fino a Borgo Foce;
  • Tratto Costiero 03: da Borgo Foce fino all’Elisuperficie Loc. S. Lazzaro;
  • Tratto Costiero 04: dall’Elisuperficie Loc. S. Lazzaro fino a Borgo Peri
  • Tratto Costiero 05: da Borgo Peri fino al confine con Diano Marina

Nuovo stabilimento balneare Borgo Prino

L’intervento in oggetto prevede la realizzazione di un nuovo stabilimento balneare posto sulla porzione di arenile a ponente della sponda destra del Torrente Prino.

L’intervento viene inserito nelle presenti linee programmatiche al fine di garantire una maggiore manutenzione di una porzione di territorio e di costa nella quale attualmente non sono presenti servizi alla balneazione e conseguentemente neppure un adeguato presidio.

Ex Prino Beach

L’intervento in oggetto prevede la suddivisione della precedente concessione demaniale attualmente denominata Prino Beach, in due concessioni distinte.

La prima concessione (2B) risulterà essere il risultato della precedente concessione decurtata di una porzione che verrà assegnata alla nuova concessione.

La seconda (2C) prevederà la realizzazione di sole superfici di facile rimozione. Viene previsto l’inserimento di una struttura leggera adibita a struttura per lo svago e la ristorazione ma dovrà essere completamente smontabile per la stagione invernale.

Ex tiro al piattello

L’intervento in oggetto prevede il consolidamento strutturale dell’ex tiro al piattello e la realizzazione di un chiosco per consentire un presidio dell’area.

Attualmente l’area versa in uno stato di forte degrado, staticamente precario in diverse parti. Al fine di garantire un ripristino di condizioni statiche adeguate, e di un livello di manutenzione e presidio delle strutture dell’ex tiro al piattello si inserisce con il presente progetto un chiosco. Tale struttura dovrà essere realizzata con particolare cura visto il contesto paesaggistico di pregio nel quale si inserisce.

Oltre alla terrazza sul mare, il concessionario della nuova stazione balneare avrà a disposizione parte della scogliera per consentire l’accesso al mare, e sarà cura dello stesso la manutenzione ordinaria di tale porzione di costa.

Borgo Marina

L’intervento in esame riguarda la porzione iniziale del molo del porto turistico di Imperia. L’area in oggetto risulta non essere assegnata ad alcuna concessione demaniale: questa condizione induce ad osservare che la scogliera sia oggetto di abbandono e degrado, nonostante la vicinanza dell’area alle principali spiagge di Borgo Marina e nel cuore del Porto Turistico.

Attualmente si evidenzia quindi una situazione tale da rendere necessario il presidio di questa porzione di costa, oggi in discontinuità tra la radice del molo e la parte successiva.

Siccome risulterebbe assolutamente inappropriato un elemento in spiccato in tale porzione, si indica che la concessione di tale area possa costituire elemento continuità con il sistema esistente sotto il profilo paesaggistico, senza l’inserimento di manufatti di dimensioni incidenti.

Per consentire la continuità paesaggistica in queste aree si renderà indispensabile la riorganizzazione degli spazi del solarium esistente a fianco all’intervento in oggetto.  Sarà consentito lo spostamento dell’attuale volumetria e delle superfici di facile rimozione, nel caso tale misura si rendesse necessaria per consentire la riorganizzazione degli spazi, tale da garantire un sufficiente presidio ed organicità paesaggistica.

La Rabina

L’intervento in oggetto ha come scopo la realizzazione di un chiosco/struttura adibita a ristorazione sul sedime occupato sino a pochi anni fa dal chiosco denominato “La Rabina”.

Si ritiene infatti che la porzione di litorale possa trarre vantaggio da un ulteriore chiosco, con funzione sia di servizio per le spiagge sia come punto di riferimento per il presidio dell’area.

Binelli

L’intervento in oggetto prevede il presidio di una porzione di costa in abbandono ma nello stesso tempo in potenziale sviluppo a seguito della realizzazione delle opere della pista  ciclabile.

L’area oggetto di intervento costituisce un elemento di importante valore ambientale. Si ritiene quindi che sia indispensabile intervenire al fine di conservare tale elemento di particolare pregio, attraverso un’opera minimale e non invasiva.

Al fine di garantire un livello di manutenzione e presidio, si inserisce con il presente progetto un chiosco. Tale struttura dovrà essere realizzata con particolare cura visto il contesto paesaggistico di pregio nel quale si inserisce.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!