Imperia, Polizia Locale: vince concorso da ufficiale, ma non può prendere servizio. Mancano i soldi. “Iter fermo per restrizioni Corte dei Conti”

Attualità Imperia

L’assessore alla Polizia Municipale Antonio Gagliano ha spiegato che il problema sarebbe legato alle restrizioni imposte dalla Corte dei Conti.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!

Personale ridotto all’osso e mancanza dei fondi necessari per permettere all’agente vincitrice del concorso per ufficiali di prendere servizio. È questa la situazione in cui versa il Comando di Polizia Municipale del Comune di Imperia.

Imperia: comando Polizia Municipale, personale ridotto all’osso

Lo scorso primo luglio l’agente vincitrice dell’ultimo concorso avrebbe dovuto entrare in servizio come Ufficiale, ma, per mancanza di risorse economiche, il Comune non ha ancora dato il via libera. Di fatto, dunque, l’agente lavora regolarmente, ma non come ufficiale, nonostante abbia vinto il concorso.

Contattato da ImperiaPost, l’assessore alla Polizia Municipale Antonio Gagliano ha confermato la notizia, specificando che le problematiche sono legate alle restrizioni imposte dalla Corte dei Conti.

“Non possiamo fare diversamente – ha dichiarato Gagliano – Il bilancio è diviso in capitoli di spesa e la Corte dei Conti non ci permette di spendere in tutti i settori come vorremmo. A breve è previsto però un nuovo incontro tra il Sindaco e la Corte dei Conti per un aggiornamento sul piano di riequilibrio finanziario. Confidiamo che in quell’occasione la situazione si possa sbloccare e l’agente possa prendere servizio da settembre. Quando abbiamo indetto il concorso non potevamo prevedere l’arrivo del Covid con tutte le conseguenze del caso”.

Le difficoltà del Comando, già note, sono emerse anche in occasione della Milano – Sanremo. L’ufficio viabilità, infatti, il giorno del passaggio della Classicissima è rimasto vuoto, in quanto tutti gli agenti impegnati sulla strada per garantire il corretto svolgimento della gara.

Criticità acuite dal fatto che, nell’ultimo periodo, due agenti stagionali, assunti dal Comune, hanno rassegnato le proprie dimissioni per prendere servizio in altri comuni. Il risultato è un organico ridotto all’osso, sotto le 30 unità, mai così poche.

“Le difficoltà ci sono è inutile negarlo – conclude Gagliano – Avremmo dovuto rimpinguare l’organico con nuove assunzioni, ma il Coronavirus ha stravolto i nostri piani. Il nostro obiettivo resta quello di garantire la piena operatività del Comando,

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione





 

Aiutateci ad informarvi!