Coronavirus: Toti annuncia zona rossa a Natale e Capodanno / Ecco la bozza del DPCM

Coronavirus Provincia

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione  Aiutateci ad informarvi! “Saranno automaticamente rossi i giorni prefestivi e festivi e arancioni i giorni feriali, con le relative misure previste in quelle fasce”. Lo ha annunciato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti nel corso del consueto punto stampa sulla situazione epidemiologica del territorio, anticipando il discorso del premier […]

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

“Saranno automaticamente rossi i giorni prefestivi e festivi e arancioni i giorni feriali, con le relative misure previste in quelle fasce”. Lo ha annunciato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti nel corso del consueto punto stampa sulla situazione epidemiologica del territorio, anticipando il discorso del premier Giuseppe Conte atteso nei prossimi minuti.

Giovanni Toti

“Il Governo ha deciso di sospendere dal 23 dicembre al 6 gennaio il meccanismo di divisione in zone del paese legato al rischio epidemico.

Saranno automaticamente rossi i giorni prefestivi e festivi e arancioni i giorni feriali, con le relative misure previste in quelle fasce. La zona rossa prevede la chiusura dell’intero commercio e il divieto di qualsiasi spostamento. La zona arancione prevede la chiusura della ristorazione. In entrambi i casi c’è lo stop a spostamenti tra comuni e regioni.

È un meccanismo che non condivido. Avrei ritenuto più opportuno seguire la regola del criterio di rischio. Ovviamente ci sarà la collaborazione della Liguria anche se resta il profondo convincimento che chiudere dove era indispensabile e meno dove si poteva avrebbe aiutato anche l’economia nazionale.

Il report dell’ISS classifica la Liguria come rischio alto, un altro aspetto che condivido poco. Abbiamo la quarta migliore incidenza in basso del paese, con un’incidenza passata da 8 casi ogni 10 mila persone a 1,8, abbiamo un Rt tra i più bassi d’Italia. Il fatto di essere tornati gialli ha prodotto variazione percentuale di 0,1 % su alcuni parametri quindi questo incide sulla valutazione. La colpa è di un metodo che non tiene conto delle quantità, ma delle variazioni percentuali. Non è coerente con la realtà.

Per i dati di ospedalizzazioni in decrescita e per l’RT, la Liguria è una delle regioni migliori d’Italia. Il giudizio è falsato dai presupposti. Lo faremo presente anche nelle prossime settimane”.

Ecco la bozza del DPCM

Oltre alle norme già previste dalla classificazione in zona rossa e in zona arancione, il DPCM prevederà ulteriori misure, come previsto di seguito.

Zona rossa: Giorni 24, 25, 26, 27, 31 dicembre e 1,2,3, 5,6 gennaio

Durante i giorni festivi e prefestivi compresi tra il 24 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021 lo spostamento verso le abitazioni private è consentito una sola volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le ore 05,00 e le ore 22,00, verso una sola abitazione ubicata nella medesima regione e nei limiti di due persone, ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi.

Zona arancione: Giorni 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio

Nei giorni feriali delle festività – ovvero 28, 29 e 30 dicembre e il 4 gennaio- sono altresì consentiti gli spostamenti dai comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!