Imperia: il Consiglio comunale torna in presenza, fra paratie in plexiglas e nuove tecnologie/Le immagini

Imperia Politica Politica

Il Consiglio comunale di oggi, oltre ad essere il primo in presenza dopo la lunga pausa imposta dalle restrizioni anti Covid 19, è anche il primo Consiglio nella nuova sala, aggiornata dal punto di vista tecnologico e per quanto riguarda la disposizione degli scranni di assessori e consiglieri

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Il Consiglio comunale di oggi, oltre ad essere il primo in presenza dopo la lunga pausa imposta dalle restrizioni anti Covid 19, è anche il primo Consiglio nella nuova sala, aggiornata dal punto di vista tecnologico e per quanto riguarda la disposizione degli scranni di assessori e consiglieri.

Per quanto riguarda la tecnologia, la Sala consigliare è stata dotata di un nuovo impianto digitale, con microfoni collegati a un computer che, in un grande monitor al fondo dell’aula, mostra chi sta intervenendo e il tempo a disposizione. Allo stesso modo, il computer segna le prenotazioni degli interventi e consente al presidente del Consiglio di avere la situazione sotto controllo sul suo monitor di servizio, evitando così contestazioni. Inoltre ogni consigliere e assessore ha a disposizione un tablet con il quale può connettersi alla riunione da remoto oppure visionare i documenti relativi alle pratiche in discussione. 

Il Consiglio comunale si ispira al Parlamento per gestire interventi e votazioni e per le disposizioni degli scranni in aula

I consiglieri per intervenire e per votare, come avviene anche in Parlamento, sono dotati di una tessera magnetica, che va avvicinata alla base del microfono in caso di prenotazione di intervento o di voto.

Il Consiglio comunale di Imperia guarda al parlamento anche per quanto riguarda la disposizione di assessori e consiglieri in aula.  Gli assessori sono stati tutti concentrati in un’unica fila ai due lati di sindaco, presidente del Consiglio e segretario generale. I consiglieri, invece, non sono più suddivisi fra maggioranza e minoranza, ma in base all’orientamento politico: vale a dire da destra verso sinistra.

Per garantire il rispetto delle norme di sicurezza, ogni scranno di assessori e consiglieri è separato da quello vicino da paratie di plexiglas. 

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!