Andora: il Comune approva il bilancio di previsione. Nicolini: “Nessun aumento per le tasse locali. Possibile avvio di ulteriori misure di sostegno a chi è in difficoltà”.

Alassio e Andora

Il Consiglio comunale di Andora, riunito in video conferenza, ha approvato il Bilancio di previsione 2021-2022-2023.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!

Il Consiglio comunale di Andora, riunito in video conferenza, ha approvato il Bilancio di previsione 2021-2022-2023. Un bilancio definito “espansivo” che non ha aumentato le imposte rispetto al 2020 come accaduto negli ultimi sette anni  e  vede grandi spazi di investimento. Il Bilancio di Previsione per gli esercizi finanziari 2021-2023 chiude in pareggio per l’esercizio 2021 a € 37.429.072,68, per quello 2022 chiude a € 36.320.392,04 e per il 2023 a € 27.046.427,45.

L’assessore Fabio Nicolini: “Bilancio di espansione e non di contenimento”

 Spiega l’assessore Fabio Nicolini: “E’ un bilancio di espansione e non di contenimento in quanto sono stati finanziati molti e sostanziosi interventi sul sociale, sui giovani e sulle associazioni sportive. Nessun aumento della tassazione locale, così come accade da sette anni, con questa amministrazione, dopo dieci anni di ritocchi al rialzo realizzati dalla precedente. Si prevede in corso d’anno la possibilità di avviare altri aiuti concreti ad altre categorie che saranno programmati non appena verranno rese note le spettanze 2021 dei fondi erogati dallo Stato per fronteggiare la crisi economica generata dalla pandemia. Per quel che attiene alle previsioni di spesa, nonostante i vincoli imposti dalle varie normative e i sempre maggiori tagli subiti dalle autonomie locali, si sono individuati i fondi necessari a raggiungere gli obiettivi dell’Amministrazione in termini di servizi ed di opere pubbliche attraverso una puntuale revisione di tutti i budget di spesa di tutti i settori dell’ente, in ragione delle spese necessarie ed indispensabili”.
A differenza di altri comuni, Andora non avendo applicato la tassa di soggiorno e non avendo parcheggi a pagamento, non ha subito mancati introiti causati dalla flessione nelle presenze turistiche causate da lockdown e zone rosse. Ci sono state flessioni in entrata per  quel che attiene la Tari, l’Imu, la Cosap, la mensa scolastica e gli affitti di immobili pubblici, legate al periodo economico e anche alle riduzioni introdotte per agevolare le attività e le famiglie.
Anche il Bilancio del porto di Andora, gestito dall’Ama, Azienda Multiservizi del Comune, è in attivo.

Nel bilancio, quasi tre milioni di euro di contributi per la messa in sicurezza del territorio. Il 57% dell’Imu versato allo Stato cone fondo di solidarietà comunale

Da segnalare l’avvenuta assegnazione a bilancio di tre importanti contributi per la messa in sicurezza del territorio: 550.000,00 euro per la arginatura del Rio Duomo, 650.000,00 euro per la sistemazione idraulica del Rio Barò Moltedo e 667.782,86 per la sistemazione idraulica della foce del Rio Vignette opera importante anche la realizzazione della pista ciclabile per cui Andora ha ricevuto anche un contributo dalla Regione Liguria di € 705.000,00 nel 2021 e di € 300.000,00 nel 2022.  Andora, versa allo Stato in termini di fondo di solidarietà comunale, una cifra pari ad € 5.194.703,82 che rappresenta  il 57% del totale Imu incassata  dal Comune.

Sostieni ImperiaPost con una piccola donazione

 

Aiutateci ad informarvi!